AttualitàIn Primo Piano

Fipe scrive a De Luca: chiesto incontro per migliorare la fruibilità delle spiagge libere

Appello a De Luca: la Regione si doti di un P.U.A.D.

“Siamo convinti che l’offerta Turistica Balneare deve assolutamente prevedere tutte le tipologie: dalla spiaggia libera attrezzata fino allo stabilimento balneare di lusso così da poter garantire l’utenza locale, i turisti nazionali ed internazionali e le stesse aziende che operano nel settore. Ad oggi gli Enti locali della fascia costiera Campana possono fare ben poco sia perché non hanno né risorse adeguate né reali competenze amministrative sia perché dal 1993 ad oggi la nostra Regione non si è ancora dotata del P.U.A.D.”. E’ questo uno dei passaggi di una lettera scritta da Salvatore Trinchillo, presidente dell’associazione FIPE (Federazione Italiana Pubblici Esercizi) e indirizzata al Governatore De Luca.

“La nostra Organizzazione – si legge in una nota – tutela gli interessi dei pubblici esercizi ( bar, pub, ristoranti, pizzerie, gelaterie, pasticcerie, discoteche e stabilimenti balneari) ovvero tutti coloro che si occupano del tempo libero e della somministrazione di alimenti e bevande, quotidianamente ci interfacciamo con gli uffici della Regione e dei Comuni al fine di incrementare lo sviluppo economico dei territori ove insistono le nostre aziende e provare a risolvere i numerosi problemi che gli imprenditori si trovano ad affrontare soprattutto per colpa di una burocrazia, ormai, asfissiante”. Il problema rappresentato è in particolare quello delle spiagge libere. Ad oggi gli Enti locali della fascia costiera Campana, infatti, “possono fare ben poco sia perché non hanno ne risorse adeguate ne reali competenze amministrative sia perché dal 1993 ad oggi la nostra Regione non si è ancora dotata del P.U.A.D.”. Di qui la richiesta di un “suo personale impegno, della sua Giunta e del Consiglio regionale e dell’egregio lavoro fin qui fatto a sostegno degli stabilimenti balneari le chiedo un appuntamento, il prima possibile al fine di poterci confrontare sulla specifica questione”.

Tags

Ti potrebbero interessare