Omignano in festa per la Madonna del Rosario. Interverrà anche il Cardinale Bertello

La Comunità di Omignano si appresta a festeggiare la ricorrenza votiva in onore della Madonna del Rosario, in programma nei giorni del 1° e 2 luglio.
Il comitato festa San Nicola di Bari ha reso noto, in questi giorni, il programma dei festeggiamenti che vedranno alternarsi momenti sia civili che religiosi ; saranno presenti inoltre il Cardinale Bertello, Presidente emerito della Pontificia Commissione per lo Stato della Città del Vaticano e Presidente emerito del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano,  e il nuovo vescovo della Diocesi di Vallo della Lucania, Mons. Vincenzo Calvosa.

Sabato 1° luglio – Giornata dell’Accoglienza

Ore 18.00 – Accoglienza di Sua Eminenza Rev.ma il Signor Cardinale Giuseppe Bertello, già Nunzio Apostolico in Italia e presidente emerito del Governatorato dello Stato della Città del Vaticano e del novello Vescovo Sua Eccellenza Rev.ma Mons. Vincenzo Calvosa.

Ore 18.30: Solenne Concelebrazione Eucaristica.

Ore 21.00: Spettacolo musicale e degustazione di prodotti tipici locali. Il ricavato della serata sarà devoluto in Beneficenza.

Domenica 2 luglio – Festa in onore della Beata Vergine del Rosario

Ore 8.00 – Il suono delle campane a festa e la diana mattutina annunceranno il nuovo giorno di Grazia che si apre per la Comunità;

Durante la mattinata: saluto alla popolazione da parte del Concerto Bandistico «Giacomo Puccini” di San Mauro Cilento;

Ore 10.30 -Omaggio ai caduti presso il monumento a loro dedicato;

Ore 11.30 – Solenne Concelebrazione Eucaristica presieduta da Sua Eminenza Rev.ma il
Signor Cardinale Giuseppe Bertello;

Ore 20.00 – Solenne processione con l’effige della Beata Vergine del Rosario e di San Nicola patrono del Comune di Omignano, per le vie del paese. Al termine della processione, spettacolo di fuochi d’artificio proposti dalla “Pirotecnica Migliorino”.

Lunedì 3 luglio – Giorno del Ringraziamento

Ore 18.00 – Arrivo della Statua della Madonna presso il Cimitero del paese.Preghiera Santo Rosario;

Ore 18:30: Celebrazione Eucaristica e particolare preghiera di suffragio per tutti coloro che ci hanno trasmesso la vita e la fede e ora dormono il sonno della pace, nell’attesa della risurrezione;

Ore 21.30: Spettacolo musicale “I Taràmmurria”, compagnia di musica popolare.

Le parole del parroco

“Carissimi, ci apprestiamo a celebrare, come da tradizione, la festa votiva in onore della Madonna del Rosario. – commenta il parroco Don Walter Santomauro – Questa annuale ricorrenza ci invita a riflettere, ancora una volta, sul Rosario, una preghiera facile e bella che ha accompagnato generazioni e generazioni di cristiani; preghiera profondamente amata dai santi e vivamente incoraggiata dai papi. Esso è «catena dolce che ci rannoda a Dio», secondo la bella espressione del beato Bartolo Longo, «vincolo di amore che ci unisce agli angeli», «torre di salvezza» e «porto sicuro», perché ci affida all’intercessione potente di Maria e
ottiene la grazia che ci salva.

In questa festa, riscopriamo il rosario come preghiera che accompagna i nostri viaggi, che si insinua tra un’occupazione quotidiana e l’altra, che occupa spazi vuoti di attesa, quasi a immettere piccoli squarci di cielo nel grigiore della routine quotidiana. Vi saluto, augurandovi di vivere una festa cristianamente autentica. Dio vi benedica, la Madonna vi protegga sempre”.

Pulsante per tornare all'inizio