Cronaca

Abusi tra i templi di Paestum: scatta il sequestro

Importante attività di Polizia Ambientale, da parte della Sezione Operativa Navale di Salerno della Guardia di Finanza. Nei giorni scorsi le fiamme gialle hanno sequestrato un manufatto adibito a stanza d’albergo con annesso servizio igienico e porticato di una nota struttura ricettiva. La struttura abusiva risultava ubicata all’interno del sito archeologico di Paestum.

Abusi a Paestum, le contestazioni

L’immobile oggetto di contestazione era già finito nel mirino dei finanzieri per abusi edilizi. Per cui il proprietario è stato denunciato anche per violazione dei sigilli.

Le attività della Guardia di Finanza rientrano nelle più ampie azioni che il reparto Navale realizza a tutela delle bellezze culturali e artistiche del Parco archeologico riconosciuto come patrimonio dell’UNESCO. Ciò al fine di conservare il pieno valore di Paestum e stanare abusi.

Le attività della Guardia di Finanza

I controlli da parte dei militari delle Fiamme Gialle hanno permesso di accertare oltre l’avvenuta demolizione e conseguente ripristino dello stato dei luoghi di più opere difformi denunciate nel tempo, anche una cattiva pratica di utilizzo degli abusi edilizi ai fini commerciali. Questo ha garantito ai proprietari proventi di natura economica utilizzando una concorrenza sleale.

Il sito, infatti, è caratterizzato da una tutela integrale e quindi non è possibile rilasciare alcun titolo edilizio.

Condividi
Pubblicato da