Tutte le proprietà del melograno: un frutto dalle mille risorse

Fin dall'antichità il melograno è stato considerato un frutto simbolo di fertilità e abbondanza, ricco di proprietà

Alzi la mano chi non ha mai mangiato un melograno? Si tratta di un frutto dalle mille qualità, protagonista di miti e leggende fin dall’antichità. Quest’arbusto produce i suoi frutti in autunno, tra settembre e ottobre e già nell’antica Grecia ne decantavano le virtù. Il melograno, infatti, ha numerose proprietà e benefici. Non a caso ha sempre simboleggiato fertilità ed abbondanza.

I semi all’interno hanno un significato altamente simbolico, simile a quello delle lenticchie: monete e ricchezza.

Spesso sottovalutato il melograno è un frutto dalle tante proprietà che tutti farebbero bene a mangiare

Quando si raccoglie il melograno?

Il melograno è un frutto che si raccoglie da settembre a ottobre. Tuttavia con i cambiamenti climatici è facile trovarlo ancora sugli alberi nel mese di novembre. Poco male: così possiamo godere di tutte le proprietà del melograno più a lungo nella stagione autunnale.

Le proprietà del melograno

Per la salute il melograno è un toccasana. Contiene vitamina A e C, è ricco di acqua, fruttosio, sali minerali, fibre, antiossidanti.

L’elemento prezioso del melograno è rappresentato dagli arilli, ossia le parti esterne del seme che si possono mangiare. Hanno un basso apporto di energia (pensate: circa 60 calorie per 100 grammi) sono ricchi d’acqua e contengono proteine, lipidi, zuccheri e fibri.

Come dicevamo sono tante le proprietà del melograno, anche se bisogna prestare attenzione a qualche controindicazione. Utili in caso di emorragie intestinali o vaginali grazie alle proprietà astringenti, hanno anche virtù gastro-protettive e antiossidanti.

Il melograno aiuta pure il sistema immunitario. Migliora le funzioni cardiache e ha proprietà atte a contrastare la diarrea e vermifughe.

Aiutano anche la regolazione della pressione arteriosa. I medici lo consigliano a chi soffre di ipertensioni.

Alla luce di ciò, fate attenzione perché sono sconsigliati in caso di reflusso e se stiamo assumendo farmaci anticoagulanti.

Per chi è consigliato il melograno con le sue proprietà?

Viste le sue mille proprietà, gli anziani e gli sportivi farebbero bene a mangiare il melograno, soprattutto se si è a rischio disidratazione. Anche le donne in menopausa farebbero bene a mangiare il melograno poiché contiene elementi utili a ridurre sbalzi d’umore e vampate di calore.

Il melograno è un frutto che si può utilizzare in cucina per preparare diversi piatti. Possiede numerose proprietà benefiche, tra cui la capacità di migliorare la digestione, combattere l’anemia e rafforzare le ossa.

Un difetto del melograno? Non è certo semplice sbucciarlo

Come sbucciare il melograno

Se proprio dovessimo elencare un difetto di questo frutto diremmo senza dubbio che è complicato da sbucciare. Viste le mille proprietà del melograno, però, perdere un po’ di tempo vale la pena.

Vediamo allora come fare. Le tecniche della nonna sono ancora attualissime e si confermano le migliori. Si inizia tagliando ed eliminando la parte superiore del frutto, si procede realizzando degli spicchi. A questo punto basterà allargare con le dita ogni singolo spicchio e un po’ alla volta a sgranare il melograno. Raccogli tutti i cicchi in una ciotola se non vorrai disperderli nella tua cucina. A questo punto potrai mangiarlo fresco oppure preparare qualche deliziosa ricetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbe interessare anche