Sondaggio: quanto ti senti rappresentato dalle forze politiche?

Il 47% dei nostri lettori non si sente rappresentato dalle forze politiche attuali

Con l’arrivo dell’autunno torna il nostro consueto sondaggio settimanale, e quale argomento migliore se non quello delle elezioni politiche 2022?
Sabato 25 settembre il popolo italiano sarà chiamato alle urne per l’elezione del nuovo Parlamento. L’ennesimo diranno gli arresi, quello giusto per gli speranzosi.

Elezioni politiche: il quadro

Negli ultimi anni si è assistito ad una costante corrente di assenteismo che anche quest’anno rischia di riconfermarsi. C’è chi afferma che a demolire la democrazia siano i più giovani, considerato che 1/3 degli under 35 alle ultime elezioni non è andato a votare. Ma la mancata partecipazione alla politica ha probabilmente radici più profonde ed è da, forse, ricercare nel malcontento generale.

I risultati del sondaggio

Attraverso la nostra indagine è infatti emerso che:
il 47% dei nostri lettori non si sente rappresentato dalle forze politiche attuali,
il 37% difende il diritto al voto e voterà il meno peggio,
e solo il 16% porrà invece la propria X sul simbolo del partito che rispecchia a pieno i propri ideali.

Un quadro niente affatto rassicurante se si pensa che tra pochi giorni saremo proprio noi a scegliere quale strada percorrerà il nostro Paese.

C’è chi pensa che nulla si stia facendo a favore delle nuove generazioni, che in realtà è come se fossimo in una eterna campagna elettorale, gente che urla a destra e gente che urla a sinistra (e pure al centro) e che i temi per i quali battersi in realtà non siano nemmeno stati presi in considerazione.

Ma cosa succede se “nessuno” votasse domenica? In questo caso non è previsto il raggiungimento di nessun quorum ma è chiaro che una forte astensione potrebbe comportare una instabilità Parlamentare già in partenza.

Sarà davvero così?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.