Regata nazionale ad Agropoli: successo per l’evento nel weekend

A conquistare il primo posto la Flotta pugliese guidata da Nino Soriano

Si è conclusa con successo la Regata Nazionale valida come sesta tappa del Circuito Nazionale della Classe J24 svoltasi ad Agropoli. L’iniziativa è stata promossa e organizzata dalla Lega Navale Italiana.

Vela: un successo la regata nazionale di Agropoli

La manifestazione si è tenuta sabato e domenica (17 e 18 settembre). Era valida anche come Memorial Biagio Manganelli, il giovane velista prematuramente scomparso nel 2019 in un incidente in barca a vela.

A dominare la regata nelle acque di Agropoli la Flotta pugliese Nino Soriano. Con il suo Ita 427 Jebedee si è imposto in tutte le prove.

Seconda posizione per Riccardo Grattacaso armatore e timoniere del J24 portacolori di casa Ita 11 Canarino Feroce (LNI Agropoli, 10 punti; 4,2,2,2). Ha preceduto sul podio il compagno di circolo Ita 466 Biagio armato dal Capo Flotta di Agropoli Peppe Manganelli (LNI A, 12 punti; 2,4,3,3).

Il commento

«Sicuramente una bella trasferta quella di Agropoli. In primis per la calda accoglienza della Flotta residente e del Circolo organizzatore che, nella persona di Alessio Della Torre e del capo flotta Peppe Manganelli, sono stati disponibilissimi per ogni necessità e poi l’atmosfera distesa di tutta la Flotta». Così ha commentato Nino Soriano la regata di Agropoli.

Presente alla tappa cilentana anche il Presidente della Classe Italiana J24 Pietro Diamanti che si è congratulato con il Capo Flotta Manganelli per l’impegno e la determinazione nel diffondere i J24 nel Cilento e soprattutto fra i giovani.

«Ospitare per la prima volta una tappa nazionale della nostra Classe è stata sicuramente una grande soddisfazione e mi auguro possa contribuire a far crescere la nostra Flotta. – ha commentato Manganelli –La presenza ad Agropoli del Presidente Nazionale J24 e gli elogi per l’organizzazione da lui ricevuti, sono stati motivo di orgoglio per noi tutti ed incentivo ad organizzare nuove Regate della Classe J24, sperando in una maggiore risposta da parte degli equipaggi. Un ringraziamento di cuore a tutti coloro che hanno lavorato contribuendo alla buona riuscita della manifestazione».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.