Guardia di Finanza a Capaccio: acquisiti verbali della Polizia Municipale

Potrebbe anche trattarsi di un filone relativo ad altra indagine collaterale

La presenza della Guardia di Finanza non è passata inosservata ieri alla sede della polizia municipale di Capaccio Paestum. Secondo indiscrezioni i finanzieri del gruppo di Eboli, su delega della Procura della Repubblica di Salerno, hanno acquisito numerosi atti dagli uffici dei vigili urbani situati lungo il viale della Repubblica, in pieno centro cittadino.

Guardia di Finanza a Capaccio Paetum: le attività

Le fiamme gialle hanno esecuzione ad un apposito decreto emesso dall’autorità giudiziaria. Sul blitz, però, non ci sono conferme ufficiali. L’attività svolta è top secret e resta coperta da segreto istruttorio. Tuttavia, le voci nella città dei Templi si sono rincorse alla ricerca di dettagli.

Potrebbe anche trattarsi di un filone relativo ad altra indagine collaterale e dunque non riguardante l’attività dei vigili capaccesi diretti dal maggiore Natale Carotenuto. Forse questioni relative all’Unione dei Comuni Paestum Alto Cilento?

I caschi bianchi, a riguardo, restano al momento con le bocche cucite. Secondo le insistenti indiscrezioni trapelate, gli uomini della Guardia di Finanza a Capaccio avrebbero sostanzialmente prelevato corposo materiale d’archivio relativo agli ultimi anni, sia in forma cartacea che telematica dai pc, nell’ufficio verbali, al quale sarebbero stati apposti anche i sigilli al mero fine di consentire, agli inquirenti, tutti gli eventuali accertamenti tecnico-informatici del caso.

Al momento non risulta alcun indagato a vario titolo in una vicenda ancora tutta da chiarire.

Un commento

  1. Adesso però evitiamo di speculazioni su questa incresciosa vicenda. Massima fiducia nella magistratura; sia in senso accusatorio che difensivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.