Palinuro: task force sulle spiagge. Controlli anche con i droni

CENTOLA. Comune in campo contro l’abusivismo commerciale e la contraffazione. Il centro cilentano è tra i tre comuni della Provincia di Salerno (insieme a Capaccio Paestum e Camerota) ad aver ricevuto risorse per aumentare la sicurezza e i controlli sul litorale.

L’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Rosario Pirrone, ha così deciso come utilizzare i contributi assegnati dal Governo (35mila euro) per il monitoraggio del territorio.

Palinuro: controlli sulle spiagge. Il piano

Nello specifico l’Ente ha scelto di mettere in campo 4 ulteriori unità di polizia municipale. Si occuperanno di prevenzione, repressione e monitoraggio del territorio comunale, con particolare attenzione al litorale.

Il loro obiettivo sarà il contrasto all’abusivismo e alla contraffazione, ma anche alle condotte che possano risultare turbative per l’ordine, la quiete e la sicurezza pubblica e la repressione delle emissioni sonore moleste.

I controlli

L’attività prende il via oggi (10 agosto) e si concluderà il 10 settembre, ovvero il periodo di maggior afflusso turistico sulle spiagge di Palinuro che si estendono per circa 15 chilometri lineari.

I quattro agenti di polizia municipale, insieme ad altri caschi bianchi già in servizio, monitoreranno il territorio divisi in due turni di lavoro, tutti i giorni dalle ore 08:00 alle 20:00. Previste anche attività di monitoraggio delle spiagge di Palinuro con due droni, acquistate dall’Ente, 5 telecamere e apparati radio.

Ti potrebbe interessare anche