10 ristoranti di mare da non perdere nel Cilento questa estate 2022

Abbiamo selezionato per te ben 10 ristoranti cilentani che non puoi assolutamente perderti questa estate

Agosto è arrivato e il Cilento è nel meglio della sua densità in termini di presenze turistiche. Sono tantissimi i ristoranti che propongono una buona cucina di mare e abbiamo selezionato per te 10 ristoranti di mare nel Cilento dove poter mangiare dell’ottimo pescato, cucinato in modo delizioso. L’ordine non segue i criteri di una classifica ma sono divisi in ordine geografico con partenza Paestum fino ad arrivare al sud del Cilento.

Savoy Beach Club

blank

Via Posidonia, 41

84047 Capaccio SA

Tel. +39 0828 720100

Il Savoy Beach Club è un lido con servizio ristorante che si trova sul litorale di Paestum. La cucina è affidata allo chef napoletano Alessio Flocco. Giovane, preparato e sicuro di se’, lavora e trasforma l’eccellente materia prima che viene servita in tavola da personale educato e ben formato. Carta dei vini ampia con una buona selezione di bollicine. Il tutto è contornato dal fascino della struttura che vanta una posizione invidiabile e un arredamento minimal chic.

Paisà

blank

Via Marina Nuova

84060 Agnone Cilento (SA)

Tel. +39 329 912 1204

Ad Agnone, si assiste ad una delle bellezze cilentane: la tradizione marinara ancora in uso ed è bellissimo, la mattina presto, aspettare le barche che rientrano con il pescato. Fra la gente che aspetta è facilissimo incontrare lui, Pasquale Tarallo, chef e patron del ristorante Paisà. Solo pescato locale e prodotti stagionali per il suo ristorante, ed è così che Pasquale, insieme al fratello Luca, hanno iniziato questo splendido percorso. Un ristorante aperto da 12 anni ma che porta con sé una tradizione lunga una vita. Un ristorante tipico della tradizione marinara e cilentana con un’attenzione maniacale nei confronti della scelta della materia prima: da provare assolutamente la bottarga di tonnetto artigianale.

Il Rosso e il Mare

blank

Via Nicotera, 26 bis

84068 Acciaroli, Pollica (SA)

Tel. +39 339 4956366

Il fulcro della ristorazione acciarolese si basa sul pescato fresco locale e sull’impronta classica della cucina mediterranea di qualità. Lo sa bene Antonio Vassallo – figlio del Sindaco Pescatore – che nel suo ristorante propone proprio questa cucina. Uno dei punti di forza del Rosso e il Mare è sicuramente il peschereccio di famiglia che garantisce una provvigione ittica importante di pescato locale sempre fresco. Spazi esterni e interni in una location rustica e ben curata. Al Rosso e il Mare si mangiano i famosi gamberoni rossi di Acciaroli, una prelibatezza per pochi e per palati esigenti. Non mancano i più pregiati crostacei come le aragoste, prelevate sempre dal mare cilentano attraverso una pesca sostenibile. Il Rosso e il Mare di Acciaroli è una tappa fissa e obbligata per chi si trova in questo splendido borgo definito da molti “La Perla del Cilento”, titolo conteso con Scario, altro borgo paradisiaco cilentano.

Il Veliero

blank

Via Porto, 35

84068 Acciaroli (SA)

Tel. +39 392 683 4609

Acciaroli è uno dei paesi più belli del Cilento. La qualità turistica è sempre stata molto alta e l’offerta dei ristoranti decisamente competitiva. È impossibile non aver mai notato, sul porto, il ristorante Il Veliero dei Fratelli Esposito. Stile elegante, minimal, il bianco è il colore principale. Pochi piatti, tutti ben eseguiti, con una selezione di primi piatti da far impazzire le papille gustative. Luigi Lapigio, lo chef, è ormai una certezza per il ristorante. Carta dei vini con etichette solide e diverse bollicine ben selezionate.

Suscettibile Osteria e Champagneria

blank

Via Giuseppe Ungaretti, 27

84068 Pioppi SA

Tel. +39 3293136478

Il Ristorante suscettibile di Antonio Morinelli gode di una delle viste più belle del Cilento: la sua terrazza è un vero incanto per tutti quelli che ci fanno visita. La cucina, da quest’anno, è nelle mani dello chef Stefano Luongo, formatosi in diversi e qualificati ristoranti londinesi. Il menù segue un unico filo conduttore: pescato sempre fresco proveniente dai mari cilentani. Divini i crudi, deliziosi i piatti caldi. A Pioppi nasce la Dieta Mediterranea e al Suscettibile è possibile assaporarla in diverse vesti a partire dalle Alici di Pioppi che sono un ingrediente simbolo del luogo. Importante è la cantina che oggi vanta la carta champagne più importante del Cilento.

Alessandro Feo Restaurant

blank

Via Angelo Lista, 24

84040, Casal Velino (SA)

Tel. +39 328 8937083

La cucina del Ristorante Feo si differenzia da quella che è la proposta delle classiche cucine di mare nel Cilento. Un locale carino, ben arredato, con un servizio attento nei confronti del cliente. Una carta dei vini ben strutturata con una giusta attenzione rivolta alla Campania e al territorio. Materia prima sempre fresca preparata con estro e innovazione. Fra i cavalli di battaglia troviamo la tartare di tonno o i crudi di mare del pescato locale. I primi piatti variano sempre in base alle stagioni. Nel periodo freddo non mancano le cime di rapa, cotte in più consistenze, che regalano sentori e sensazioni al palato. I risotti vengono serviti in cottura ottimale e con i giusti accostamenti. Alessandro Feo ama valorizzare il pesce azzurro trasformandolo in maniera eccellente. I dolci sono interamente fatti in loco ed oltre ad essere gustosi sono anche belli da vedere.

7. Adelè

blank

Via Matteo Sabino

84066 Pisciotta (SA)

Tel. +39 340 6577867 Tel. +39 329 9756501

Locale raffinato, affaccia direttamente sul mare, c’è una vista davvero pazzesca. Se si riesce ad arrivare con il tramonto, via ogni pensiero: la carta dei vini è vasta e la maggior parte delle etichette sono di grande interesse. Qui si mangia il mare. Da Adelé dovete mangiare i crudi. Da notare l’imperativo. Non si può venire nel Cilento e lasciarsi scappare questa occasione per essere felici. I gamberoni, da sempre, sono stati il punto di forza di Adele e Il crudo misto è pazzesco. Un percorso tutto da gustare – ad occhi aperti – per essere felici. Sui crostacei c’è la possibilità di vaporizzare del gin mentre sul resto si può giocare con l’olio del frantoio Fattoria Ambrosio di Salento. Giochi di gusto, note alte e spinte, di piacere al palato: non parliamo di avanguardia ma di pura materia prima di altissima qualità. I primi variano fra risotti e spaghettoni – quasi sempre artigianali – uniti a pescato e crostacei locali che possono essere scelti – questi ultimi – per la realizzazione di secondi piatti

Angiolina

blank

Traversa Passariello, 2

84066 Marina di Pisciotta (SA)

Tel. +39 3331693993

L’Osteria nasce a Marina di Pisciotta come una favola di frontiera, alla fine degli anni Cinquanta, tra pochi tavoli dalle tovaglie a scacchi e la sapienza genuina delle donne del sud che sanno improvvisare e ingegnarsi con competenza antica tra i fornelli, proprio come Angiolina. Il Cilento era, ed ancora è, luogo autentico, mite e solitario… Rinaldo, figlio di Angiolina, è cresciuto in una tradizione culinaria che non ha mai abbandonato e che ha sempre reinventato. La qualità delle materie prime e la sua ospitalità fanno sì che l’osteria in breve tempo sia diventata una tappa fissa di chi visita il Cilento. Ora Rinaldo passa il testimone Brigida, Italo ed Antonio che continuano questa saga culinaria con lo stesso amore e lo stesso di Angiolina. L’impronta è solida e la cucina proposta sulla splendida terrazza sul mare a Marina di Pisciotta è interamente fatta con pescato locale e materia prima di altissima qualità. Una bella storia che si racconta attraverso dei piatti pazzeschi.

La taverna del mozzo

blank

Lungomare Trieste, 95

84059 Marina di Camerota (SA)

Tel. +39 0974 932774

La Taverna del Mozzo è un piccolo ristorante che affaccia sul porto di Marina di Camerota nato da un progetto di Davide e della moglie Assunta. Gli interni in perfetto stile marinaro e mediterraneo, moderno ed elegante, arredati con gusto e con, a vista, prodotti del territorio e alcune bottiglie della vasta carta dei vini. Il menù è strutturato in base al fresco pescato locale ma non mancano le ricercatezze. Il menù è soggetto a variazione in base al pescato locale ma un ever green del posto è sicuramente lo spaghetto alla chitarra con stracciatella di mozzarella nella mortella ed Alici di Menaica della Pescheria Peppinella di Marina di Camerota. I secondi piatti, frittura a parte, seguono anche l’andamento del pescato. I dolci, homemade, richiamano ed assecondano la tradizione cilentana ed italiana. Prezzo medio nella norma vista la qualità dei prodotti usati. È possibile fare un menù degustazione.

Il Ghiottone

blank

Via Nazionale, 42

84067 Policastro Bussentino (SA)

Tel. +39 0974 984186

Al Ghiottone ogni piatto trova il giusto equilibrio fra alimenti e condimenti. La materia prima è fresca, buona, naturalmente saporita. Maria Rina ha aperto il suo ristornate nel ’78 e, ad oggi, a ridosso dei 40 anni, mantiene la stessa grinta e tenacia di quando ha iniziato. Una donna in gamba, con grande talento ed una dote naturale, il saper dare valore ad alimenti di alta qualità. Un menù semplice. Vari antipasti di mare e territorio. Primi piatti che hanno un senso e secondi ben pensati. L’entrée è l’emblema della cucina estiva, la panzanella. Pane duro, prima ammorbidito e poi mischiato all’olio e pomodoro, posizionato anche in superficie a dadolata. Buono e saporito. Sui vini c’è una buona scelta. L’attenzione sicuramente è rivolta al territorio e alla Campania in generale ma per quanto riguarda bollicine e bottiglie fuori regione c’è qualcosa con cui divertirsi.