Centro Polifunzionale: Vallo ricorre contro il Ministero

E' il secondo ricorso che il Comune ha presentato per ottenere il finanziamento

VALLO DELLA LUCANIA. Nuovo ricorso al Tribunale Amministrativo da parte del Comune di Vallo della Lucania. Oggetto del contendere il finanziamento per la realizzazione di un centro polifunzionale per servizi alla famiglia in località Angellara.

Centro polifunzionale a Vallo della Lucania: la querelle

Il caso era già stato oggetto di contestazioni da parte del comune vallese che aveva depositato ricorso avverso il Ministero dell’Interno e il Ministero dell’Istruzione, per l’esclusione dagli assegnatari del finanziamento per un importo di 3 milioni di euro.

Ciò perché all’esito di verifiche sarebbe emerso che l’edificio oggetto dell’intervento non risultava già destinato a centro polifunzionale, bensì a scuola dell’infanzia e primaria.

Dopo il ricorso, però, dai dicasteri avevano provveduto ad annullare il precedente atto in autotutela e a riammettere la proposta di Vallo della Lucania tra quelle finanziabili, precisando tuttavia che le spese per la demolizione del fabbricato da destinare a centro polifunzionale di servizi per la famiglia dovevano essere decurtate dall’importo totale finanziato.

Il nuovo ricorso

E’ contro questa decisione che l’amministrazione comunale ha deciso nuovamente di ricorrere in quanto si tratta di un provvedimento ritenuto “lesivo, penalizzante, ingiusto e illegittimo”. Di qui la scelta di affidare incarico ad un avvocato di rappresentare il Comune in giudizio.

Ti potrebbe interessare anche