Vallo della Lucania, Iolanda Molinaro: resto nel M5S

«Stare nel Movimento non è per tutti, richiede spirito di sacrificio, lavoro, rinunce»

Il Movimento 5 Stelle di Vallo della Lucania unito con Giuseppe Conte. Il M5S, è fatto da donne e uomini che vogliono cambiare il Paese in cui viviamo e che hanno cominciato a realizzare concretamente questo sogno, sia a livello locale che a livello nazionale, con i Governi Conte I e Conte II.  Da sempre soffriamo il problema dei fuoriusciti o delle uscite scomposte, nei gruppi locali, nei Consigli e soprattutto in Parlamento, e quest’ultima sortita, seppur corposa e guidata dall’ex capo politico, non si differenzia dalle altre: non ‘scissioni’ o addirittura “scismi”, ma uscite che lasciano ampi dubbi sul fatto che queste scelte possano anche essere state fatte per soldi, poltrone, non rispetto delle regole, perché chi invoca la serietà e le regole le rispetta per primo, e andando a verificare non tutti lo hanno fatto“.

A dirlo è Iolanda Molinaro assessore del Comune di Vallo della Lucania.

Stare nel Movimento non è per tutti, richiede spirito di sacrificio, lavoro, rinunce (a partire dai soldi delle restituzioni), denunce, maturità, pazienza. Si tratta di tutelare interessi collettivi, mai di parte, e questo lo facciamo a tutti i livelli, dal Governo al Parlamento, dai Consigli regionali ai Consigli comunali. Il trovarsi contro praticamente tutte le forze politiche, che ancora ci percepiscono come ‘diversi’, di fatto è una sorta di sigillo di qualità. Ripongo piena fiducia in Giuseppe Conte, la cui leadership è stata legittimata dalla votazione degli iscritti e siamo certi che sia la persona migliore per rappresentare i valori e gli ideali del MoVimento. Con la nomina di Salvatore Micillo, quale coordinatore regionale e con i referenti provinciali, che saranno designati, si apre una fase nuova, appassionante e coinvolgente che ci vedrà protagonisti con lo stesso entusiasmo con il quale ho combattuto sul territorio in questi anni” – conclude.

Nei giorni scorsi, però, il consigliere comunale vallese, Pietro Miraldi, aveva annunciato la volontà di aderire al progetto del ministro Luigi Di Maio (clicca qui).

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Sostieni l'informazione indipendente