Arcieri da tutta Italia a Paestum per la Coppa Italia delle Regioni

Nella suggestiva cornice di Paestum si terrà la ventunesima edizione della Coppa Italia della Regioni di tiro con l’arco, evento intitolato al compianto presidente della Fitarco negli anni 80 e 90 Gino Mattielli. In competizione le squadre dei 21 comitati regionali. L’evento si disputerà il 18 e 19 giugno, con l’arrivo di tutte le delegazioni previsto per venerdì.

Tiro con l’Arco: 800 atleti a Paestum

Parliamo nel complesso di circa 800 presenze tra atleti, tecnici ed accompagnatori, a riprova che attraverso lo sport è possibile valorizzare il territorio e ottenere un volano importante per l’economia sfruttando il cosiddetto turismo sportivo.

In pratica la Coppa Italia mette insieme due competizioni con due location di gara distinte, al termine delle quali viene stilata la classifica conclusiva per regioni. Il campo di gara del tiro alla targa (la disciplina olimpica) verrà allestito nella zona degli scavi. La gara destinata agli specialisti del tiro di campagna si svolgerà sul litorale pestano, in corrispondenza dell’area archeologica, presso la pineta.

Ogni compagine di tiro con l’arco, in rappresentanza della propria regione, porterà a Paestum un gruppo di massimo 18 arcieri che comprende i senior e i master della divisione olimpica e compound impegnati nel tiro alla targa, un nutrito gruppo di arcieri delle classi giovanili che competono con apposita classifica sempre nell’outdoor, affiancati dagli specialisti del tiro di campagna che prevedono arcieri dell’olimpico, dell’arco nudo e del compound che si inoltreranno nei percorsi immersi nella pineta.

Per tutti loro un unico compito: ottenere buoni punteggi in qualifica e superare poi gli scontri diretti che assegnano i bonus utili per guadagnare i punti che possono far scalare la classifica alla propria squadra.

Il programma

Il programma prevede per venerdì 17 giugno la cerimonia di apertura con la sfilata delle delegazioni a colorare il campo di gara che avrà come sfondo i Templi di Paestum. Sabato il via alla gara di qualifica, seguita dalle eliminatorie e domenica il momento decisivo con le semifinali e le finali che assegneranno il trofeo.

Lo scorso anno la gara si disputò ad Asti e a salire sul gradino più alto del podio fu la Lombardia, al suo sesto successo, seguita da Emilia Romagna e Piemonte. Quest’ultimo, ad oggi, detiene ancora il record di successi, avendo vinto dal 2002 ad oggi per ben 8 volte questa competizione.

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente