Mancato rispetto quote rosa a Laureana: interviene il difensore civico

Difensore civico della Regione chiede chiarimenti

LAURENA CILENTO. Mancato rispetto delle quote rosa a Laureana Cilento. Il difensore civico della regione Campania chiede ulteriori chiarimenti. Era stato il consigliere di minoranza Raffaele Marciano a sollevare il caso all’indomani della formalizzazione della giunta, composta senza il rispetto delle quote rosa.

Quote rosa a Laureana Cilento: la situazione

Di fronte alle contestazioni il primo cittadino, Angelo Serra, ha assicurato che l’Ente avrebbe predisposto un avviso pubblico per individuare donne pronte a fare la propria parte, ma ad oggi nulla si è mosso.

Per questo il caso è stato segnalato nuovamente al difensore civico della regione Campania, l’avvocato Giuseppe Fortunato che ha chiesto lumi.

Le prescrizioni normative

La legge dispone che «nelle giunte dei comuni con popolazione superiore a 3.000 abitanti, nessuno dei due sessi può essere rappresentato in misura inferiore al 40%, con arrotondamento aritmetico». Un provvedimento che è stato esteso anche ai piccoli centri nel rispetto anche dell’art. 51 della Costituzione, il quale promuove il principio delle pari opportunità tra uomo e donna.

Il sindaco, qualora non sia possibile rispettare le quote rosa, dovrebbe svolgere un’adeguata istruttoria finalizzata a verificare la disponibilità di idonee personalità di sesso femminile nell’ambito di tutti i cittadini residenti o che abbiano un significativo legame col comune, non essendo sufficienti le comunicazioni delle consigliere elette e della candidata prima dei non eletti di rinuncia alla carica di assessore, sostengono i giudici amministrativi.

CONTINUA A LEGGERE

Luisa Monaco

Appassionata di fotografia, studia all'accademia delle arti. Ama scrivere e disegnare, segue la politica e la cronaca del suo territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente