Movida a Vallo della Lucania: ecco le nuove regole

Sindaco firma nuova ordinanza che mitiga le regole fissate nel precedente provvedimento

VALLO DELLA LUCANIA. Nuove regole per la movida a Vallo della Lucania. Lo scorso marzo il sindaco Antonio Sansone aveva firmato un provvedimento con il quale fissava alcune limitazioni agli orari di apertura delle attività, alla vendita di alcoolici e alle attività di intrattenimento (leggi qui). Una decisione presa anche in ragione di alcune intemperanze registrate nei giorni precedenti.

Movida a Vallo della Lucania: il confronto con gli essercenti

L’ordinanza, però, aveva provocato più di qualche malumore, soprattutto tra i gestori dei locali che nei giorni scorsi hanno incontrato i rappresentanti dell’amministrazione comunale. La richiesta è stata quella di mitigare le misure adottate.

I titolari dei pubblici esercizi hanno garantito una piena manifestazione di responsabilità in merito ala necessità di gestire i locali della movida di Vallo della Lucania nel rispetto della quiete pubblica, del diritto al riposo delle persone e del decoro.

Dal canto suo l’amministrazione comunale, pur dichiarando di non voler frenare la movida, ha confermato la necessità di avere delle regole e garantire maggiori controlli, rendendosi disponibile ad intervenire potenziando, ad esempio, la videosorveglianza.

La nuova ordinanza

Di qui la decisione di pubblicare una nuova ordinanza che pur prevedendo specifici divieti risulta meno restrittiva della precedente. La stessa sarà valida fino al prossimo 31 maggio.

Nello specifico essa prevede: dalle 00:30 e fino all’orario massimo di apertura il consumo di bevande è consentito solo con somministrazione e consumo sul posto; dalle 20 alle 00:29, inoltre, la vendita con somministrazione di bevande da asporto è consentita soltanto in contenitore monouso.

La vendita e la somministrazione di alcolici sono vietate dalle 24 alle 7 se effettuate al di fuori degli esercizi minuti di licenza; dalle 3 alle 6 nei pubblici esercizi anche muniti di licenza.

L’ordinanza fa riferimento anche ai distributori automatici che potranno somministrare alcoolici fino alle ore 01:30.

Quanto all’apertura delle attività di somministrazione di alimenti e di bevande, essa è consentita dalle 5 all’1:30 dal lunedì al giovedì e dalle 5 alle 2:30 negli altri giorni.

Ti potrebbe interessare anche