Opportunità di lavoro nei comuni del Cilento

Ecco il bando per la costituzione di elenchi di idonei da cui i comuni potranno attingere.

Pubblicato il bando per la costituzione di elenchi idonei da cui i comuni potranno attingere per le assunzioni rapide. Una buona notizia che permetterà agli enti locali di incrementare i loro organici, in molti casi carenti. Questa possibilità è stata concessa un anno fa da Asmel.

Lavoro nel Cilento: i comuni interessati

Interessati anche alcuni comuni dell’area parco del Cilento. Si tratta di Ascea, Buccino, Caggiano, Casaletto Spartano, Magliano Vetere, Montecorice e Torraca (a questi si aggiungono l’azienda Speciale Sarno Servizi, i comuni di Colliano, Contursi Terme, Oliveto Citra, Romagnano al Monte, Sarno e la Comunità Montana Tanagro Alto e Medio Sele).

Le procedure di assunzione

L’istituto dell’Elenco di idonei consente alle amministrazioni locali di precostituire un “parco di idonei”, senza dover con loro immediatamente attivare il rapporto di lavoro, al quale attingere al momento giusto, e con oneri inseriti nei quadri economici dei singoli progetti come da circolari MEF 4/2022 e MIN. INT. 11/2022.

Attraverso la rete ASMELAB le singole amministrazioni interessate ad attingere all’elenco di idonei sono esentate da sforzi organizzativi.

Tutte le attività sono realizzate a livello di gestione aggregata, dalla indizione e dallo svolgimento delle procedure selettive per la iscrizione nell’elenco, alla comunicazione agli idonei della richiesta degli enti aderenti di dare corso ad assunzioni, la ricezione delle manifestazioni di interesse da parte degli idonei, lo svolgimento delle eventuali procedure selettive, la formazione e la comunicazione della graduatoria di merito, la gestione e l’aggiornamento dell’elenco degli idonei.

CONTINUA A LEGGERE

Costabile Pio Russomando

Studente universitario, iscritto alla facoltà di Lettere, inizia l'attività di giornalista nel 2013, collaborando con alcuni mensili cilentani e occupandosi dell'organizzazione di eventi sul territorio.

Sostieni l'informazione indipendente