25 marzo, Paestum festeggia la Santissima Annunziata

Paestum in festa per la Santissima Annunziata. Una volta nella città dei templi si svolgeva una rinomata fiera del bestiame

Il 25 marzo si celebra l’Annunciazione del Signore, il momento in cui l’Arcangelo Gabriele si è recato da Maria per annunciargli l’arrivo del figlio di Dio. A Paestum si celebra la Santissima Annunziata, nella “Basilica Paleocristiana”.
La primitiva struttura della chiesa doveva essere costituita da un’unica aula absidata, preceduta da un quadriportico. Nel XII secolo venne ampliata dividendola in tre navate. Restaurata in parte nel cinquecento, fu notevolmente modificata agli inizi del Settecento dal vescovo Odoardi.

Nella seconda metà del Novecento, un attento intervento di restauro ha riportato alla luce le antichissime colonne, il pavimento, l’abside centrale ed alcuni frammenti di affreschi dell’XI secolo.

Fino agli anni ’70, in questa giornata di festa, alcune famiglie di Paestum ospitavano a pranzo i mendicanti, nonché i musicisti della banda che accompagnava la Processione.

Per i ragazzini era una giornata speciale, perché potevano divertirsi sulle giostre, acquistare torrone e noccioline infilate, ‘a ndrita, nonché ascoltare i cantanti napoletani fino tarda notte, per poi assistere ai fuochi d’artificio, che chiudevano i festeggiamenti.

La Festa dell’Annunziata era rinomata in tutta la Piana, anche per la fiera del bestiame.

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Apicella

Editore di libri Turistici e Storici. Scrittore e ricercatore di storia locale. Tra le numerose iniziative culturali-sociali da annoverare: l'idea progetto per la realizzazione del Parco Archeologico nel Borgo Antico di Agropoli, di un Museo Civico nel Castello Greco-Bizantino e di un Parco Fluviale nel Fiume Testene. Da sottolineare, l'importante ricerca storico-religiosa sulla presenza di San Francesco d'Assisi ad Agropoli. Nel 2000 ha fondato l'Associazione Sbandieratori Agropolesi. E' amministratore di numerose pagine “Facebook” di promozione turistica, storica e per il tempo libero.

Sostieni l'informazione indipendente