Cilento e Vallo di Diano, protagonisti di grandi set cinematografici (Prima parte)

Ecco i film che sono stati realizzati nel Cilento

Un viaggio alla scoperta, di grandi set cinematografici, che hanno fatto tappa nel Cilento e Vallo di Diano. In due articoli, scopriremo i lungometraggi girati nell’attuale Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni.

Iniziamo con “Il Segreto di Montecristo” (The Secret of Monte Cristo- The Treasure of Monte Cristo) (1960). Una produzione G.B. per la regia di Robert S.Baker e Monty Berman. Con la partecipazione di Rory Calhoun, Gianna Maria Canale, Patricia Bredin, etc. Sull’isola di Montecristo giungono numerosi avventurieri alla ricerca di un tesoro nascosto. Tra attentati, duelli, amori ed intrighi il tesoro si perde nel mare. I set furono scelti tra Agropoli, Giungano, Trentinara, Paestum e Palinuro.

Gli Argonauti” (Jason and the Argonauts) (1963). Anche questa una produzione G.B. per la regia di Don Chaffey. Gli attori principali Todd Armstrong, Nancy Kovack, Gary Raimond,etc. Il Mito di Giasone e degli Argonauti alla ricerca del Vello d’Oro. In questo film per la prima volta furono usati degli effetti speciali elaborati per ben due anni  da Ray Harryhausen. I set furono Palinuro, Paestum ed Agropoli.

“C’era una volta” (1967) Una produzione francese per la regia di Francesco Rosi, con Sofia Loren ed Omar Sharif. Nel Seicento un Principe spagnolo si deve sposare con una nobile, ma s’innamora di una popolana. Molte scene del film furono girate nella Certosa di Padula, con la famosa frittata di mille uova, e nel Vallo di Diano.

“Quant’è bello lu murire acciso(1975) Film prodotto in Italia per la regia di Ennio Lorenzini. Tra gli attori: Stefano Satta Flores (Pisacane), Alessandro Haber (Nicotera), Angela Goodwin (Enrichetta). Nel film è raccontata la tragica spedizione di Carlo Pisacane e dei suoi trecento. Le musiche composte da Roberto De Simone. Numerose scene furono girate nel Comune di Padula e le comparse scelte tra la popolazione locale.

“Cafè Express” (1980) Produzione italiana con la regia di Nanni Loy. Gli attori principali: Nino Manfredi, Adolfo Celi, Vittorio Caprioli, Vittorio Mezzogiorno. Il film narra la storia di Michele Abbagnano che, per guadagnarsi da vivere, vende caffè abusivamente, sui treni che percorrono la tratta notturna Napoli-Vallo Scalo. Alcuni esterni furono girati nelle stazioni del Cilento che, comunque, sono menzionate perché legate alle storie dei personaggi del film.

“Vacanze d’estate” (1985) Commedia all’italiana diretta da Ninì Grassia. Gli attori: Enzo Cannavale, Bombolo, Yari Porzio, Patrizia Pellegrino. Il film racconta la divertente vacanza a Palinuro del Commendatore Turati. Le location furono Palinuro, Caprioli e Pisciotta.

“Cavalli si nasce” (1988). Prodotto in Italia e diretto da Sergio Staino con Paolo Hendel, David Riondino, Pietra Montecorvino. Nel 1832 il giovane Marchese Ottavio, accompagnato dall’amico Paolo, intraprende un viaggio nel Regno delle Due Sicilie. Amori ed intrighi si susseguono. Le riprese furono effettuate a S.Maria (Le Gatte), a Punta Licosa, a Pollica, a Roscigno Vecchia, nelle campagne cilentane e nella Certosa di Padula.

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Apicella

Editore di libri Turistici e Storici. Scrittore e ricercatore di storia locale. Tra le numerose iniziative culturali-sociali da annoverare: l'idea progetto per la realizzazione del Parco Archeologico nel Borgo Antico di Agropoli, di un Museo Civico nel Castello Greco-Bizantino e di un Parco Fluviale nel Fiume Testene. Da sottolineare, l'importante ricerca storico-religiosa sulla presenza di San Francesco d'Assisi ad Agropoli. Nel 2000 ha fondato l'Associazione Sbandieratori Agropolesi. E' amministratore di numerose pagine “Facebook” di promozione turistica, storica e per il tempo libero.

Sostieni l'informazione indipendente