Salernitana-Sampdoria: i blucerchiati passano all’Arechi, discreta la prova granata

Nel pomeriggio in Serie A in scena Salernitana-Sampdoria. Allo stadio Arechi granata e blucerchiati erano opposti alle ore 15:00.

Nel pomeriggio di oggi il tredicesimo turno della Serie A vedeva opposte alle ore 15:00 la Salernitana alla Sampdoria. Allo stadio “Arechi” i granata erano di scena contro i blucerchiati di Roberto D’Aversa nel match diretto da Piero Giacomelli della sezione di Trieste.. Termina 0-2 con la Samp in rete due volte nel finire del primo tempo.

Salernitana-Sampdoria: il primo tempo

Partono bene i granata pericolosi in avvio con Ribery che al 3′ trova però solo una deviazioni in angolo, sei minuti dopo Djuric alza troppo di testa. La Samp comincia a farsi vedere al 10′ con Quagliarella e al 16′ con Caputo che si rendono pericolosi dalle parti di Belec. Sul fronte opposto Audero controlla la frustata di Gondo al 28′ mentre Belec ci deve mettere i guantoni due volte al 38′ prima su Thorsby  e poi su Caputo. Negli ultimi cinque minuti la doccia gelata che cambia la gara con l’autorete di Di Tacchio sugli sviluppi di un corner ed il contropiede concluso al meglio da Candreva su un angolo a favore dei granata. La prima frazione, abbastanza equilibrata, termina cosi sul parziale di 0-2.

La ripresa

Nel secondo tempo Ranieri al 9′ impegna Audero e dopo un minuto si ripete su Coulibaly, Al 13′ è Quagliarella a sventare una punizione insidiosa di Ribery mentre al 27′ Djuric non inquadra lo specchi della porta nella sua girata aerea. Con il passare dei minuti la gara si spegne e nelle battute finali succede poco. La Sampdoria batte una buona Salernitana per 0-2.

Il tabellino

SALERNITANA (4-3-1-2): Belec; Zortea (10′ st Kechrida), Gyombér, Gagliolo, Ranieri; L.Coulibaly, Di Tacchio (22′ st Schiavone), Kastanos (1′ st Obi); Ribéry (22′ st Simy); Gondo (10′ st Bonazzoli), Djuric. A disposizione: Fiorillo, Jaroszynski, Capezzi, Bogdan, Delli Carri, Vergani. Allenatore: Colantuono
SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski (15′ st Dragusin), Ferrari (20′ st Chabot), Colley, Augello; Candreva, Ekdal, Thorsby, Verre (15′ st Askildsen); Quagliarella (41′ st Gabbiadini), Caputo. A disposizione: Falcone, Ravaglia, Ciervo, Depaoli, Murru, Trimboli, Yepes. Allenatore: D’Aversa
ARBITRO: Giacomelli di Trieste (Scarpa e Marchi)
RETI: 40′ pt aut. Di Tacchio (Sam), 43′ pt Candeva (Sam)
Spettatori 11849. Ammoniti: Bereszynski (Sam), Ekdal (Sam), Chabot (Sam). Recupero: 1′ pt – 5′ st.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Christian Vitale

Christian Vitale è un giornalista pubblicista che collabora con la Redazione di Infocilento.it dall'aprile del 2016. E' il responsabile della redazione sportiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.