Tribunale di Vallo della Lucania: in arrivo nuovo personale

Grazie al nuovo istituto dell'ufficio per il processo arriveranno 21 addetti al Tribunale di Vallo della Lucania

VALLO DELLA LUCANIA. 55 anni per definire un processo civile. E’ il numero che arriva da Vallo della Lucania. La giustizia si conferma lenta e l’arretrato è pesantissimo. Molti fascicoli sono ancora cartacei e i tempi da definire. Taluni processi hanno date di rinvio fino al 2025. Dati, questi, snocciolati durante un convegno che si è tenuto nei giorni scorsi alla Cittadella giudiziaria di Salerno per fare il punto sul nuovo istituto dell’ufficio per il processo.

Ma l’appuntamento è stato propizio anche per fare il punto sulla situazione dei tribunali salernitani, con il presidente della Corte d’Appello di Salerno Iside Russo. Il problema maggiore che si sta registrando è quello del personale carente, soprattutto nei palazzi di giustizia periferici come Vallo della Lucania.

Una novità potrebbe esserci a breve con l’ufficio del processo. Grazie al nuovo istituto immaginato per migliorare e accelerare la giustizia, arriverà nei tribunali del personale specializzato.

Sono 219 i posti messi a bando per il distretto di Salerno che permetteranno di avere nuovi addetti. A Vallo della Lucania ne arriveranno 21.

«Soprattutto per i Tribunali del Sud – ha detto Giuseppe Ciampa, presidente del Tribunale di Salerno – l’arretrato grava sulla magistratura, ma non è ancora chiaro se i nuovi addetti all’ufficio del processo potranno essere utilizzati anche in questo settore che è nevralgico per la definizione dei processi», ha detto. Con il nuovo personale si potrebbe fare un primo passo avanti.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Costabile Pio Russomando

Studente universitario, iscritto alla facoltà di Lettere, inizia l'attività di giornalista nel 2013, collaborando con alcuni mensili cilentani e occupandosi dell'organizzazione di eventi sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.