Ospedale di Agropoli: sabato è il giorno della protesta

Una protesta organizzata da amici e familiari di Tommaso Gorga

AGROPOLI. Le comunità di Agropoli, Castellabate e dei centri limitrofi torneranno in piazza per chiedere la riapertura dell’ospedale civile di Agropoli. L’appuntamento è per sabato 30 ottobre alle ore 15. Prevista una manifestazione pacifica promossa da familiari e amici di Tommaso Gorga, il ragazzo di 15 anni deceduto nel settembre scorso in un tragico incidente stradale.

Se l’ospedale di Agropoli, con il suo pronto soccorso, fosse rimasto aperto, Tommaso si sarebbe potuto salvare? Questa la domanda che quanti conoscevano il giovane di Castellabate ancora oggi si pongono. Ed è per questo che è stata organizzata una protesta pacifica per chiedere la riapertura del presidio e il suo reinserimento nella rete dell’emergenza.

All’evento non parteciperanno i sindaci di Agropoli e Castellabate, rispettivamente Adamo Coppola e Marco Rizzo, i quali hanno fatto sapere di non voler strumentalizzare la manifestazione. Chiederanno comunque di incontrare i genitori di Tommaso nelle ore precedenti alla mobilitazione per discutere del futuro dell’ospedale di Agropoli e ascoltare le loro istanze.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Sergio Pinto

Inizia da giovanissimo l'attività di giornalista, dapprima collaborando per una radio locale, poi fondando un free press nel territorio di Casal Velino. Successivamente ha lavorato con i quotidiani "La Città", "Il Mattino" e "L'Opinione". Fondatore della casa editrice e studio di comunicazione Qwerty, è stato editore e direttore responsabile del mensile "L'Informazione", distribuito su tutto il territorio cilentano. Dal 2009 è direttore di InfoCilento.