Morte Dora Lagreca: sequestrato l’appartamento

I carabinieri, su disposizione della Procura, hanno apposto i sigilli all’abitazione di Potenza dove abitava con il fidanzato Dora Lagreca. La giovane, 30 anni, è morta tra venerdì e sabato dopo esser caduta dal balcone, facendo un volo di circa 12 metri.
Dora era stata fuori in alcuni locali quella sera, con il fidanzato e altri amici; una serata di divertimento che si è conclusa in tragedia.

Una circostanza che non convince quanti la conoscevano che escludono l’ipotesi del suicidio. Sia il legale della famiglia che il sindaco di Montesano sulla Marcellana, il paese d’origine della ragazza, hanno smentito che la giovane abbia voluto farla finita, ma spetterà alle forze dell’ordine capire di più.

Oggi, intanto,è stato sequestrato l’appartamento dove la ragazza viveva; il fidanzato è stato ascoltato dagli investigatori; al momento non è tra gli indagati ma è stato solo invitato a fornire la ricostruzione dell’accaduto. Ascoltati anche alcuni amici, familiari, vicini di casa.

Sembrerebbe che tra Dora Lagreca e il fidanzato ci sia stato un litigio la sera della tragedia, al culmine del quale è accaduto l’irreparabile. Ma per ora si tratta di ipotesi tutte da confermare.

Stando alle prime versioni il ragazzo avrebbe affermato di aver visto la compagna scavalcare la ringhiera; da parte sua un tentativo non riuscito di fermarla. E’ stato lui, poi, a far scattare i soccorsi.

Intanto domani potrebbe essere disposto l’esame autoptico al termine del quale sarà possibile organizzare le esequie.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.