Pegaso Agropoli
martedì, Settembre 21, 2021
HomeLocalitàCilentoAd Agropoli la colomba di Pasqua è rustica

Ad Agropoli la colomba di Pasqua è rustica

Come tradizione vuole, ogni anno, in occasione della festività di Pasqua, si ci riunisce tutti insieme – a tavola – per mangiare sempre come se non ci fosse un domani. Qual è il simbolo della Pasqua, a tavola? Sicuramente la colomba gioca un ruolo fondamentale: pochi ingredienti, buoni, che seguono una lavorazione attenta e scrupolosa nella fase di lievitazione. Dopo aver assistito alla creazione di centinaia di panettoni sfornati da pasticceri e tanti chef durante il Natale, ci godiamo adesso quanto ancora riescano a inventarsi i maestri del lievito.

Ad Agropoli, sul corso principale, opera da diversi anni la Gastronomia del Corso: un delizioso negozio attento, e non poco, alla vendita di prodotti artigianali di territorio. Seguono, oltre la lista esaustiva di eccellenze gastronomiche, anche piatti pronti e lavorati artigianali. Data l’abilità sugli impasti e lievitati di Pierluigi Capo, chef e proprietario del food shop, nasce come naturale frutto della sua esperienza la colomba gastronomica salata. La forma è identica alla colomba classica, varia ovviamente nel gusto che da dolce diventa salata. Morbida, gustosa, perfettamente sapida: un gustoso modo per essere originali, e per niente scontati, in un momento in cui tante cose sono state già viste e riviste. Perfetto come antipasto, o da servire durante l’aperitivo della santa Domenica.

Fra gli ingredienti troviamo solo prodotti artigianali cilentani: salsiccia, pancetta e capocollo cilentano, uniti a verdure semi candite croccanti e consistenti. Un vero e proprio must have da non farsi scappare a tavola.

Per chi non lo sapesse, la colomba pasquale, nasce negli anni ‘30 con la voglia di fare business. Infatti, è proprio la Motta – famosa industria alimentare – che per non far restare fermi i propri macchinari – indispensabili nel periodo natalizio per la realizzazione di panettoni -, si mise a sfornare colombe. Ad opera di Angelo Vergani, nel 1944, fu destinata su scala industriale con destinazione della grande distribuzione italiana.

Membership