Salernitana-Pescara: primo successo del nuovo anno per i granata

Nel pomeriggio ritorno al successo in Serie B per la Salernitana opposta allo stadio Arechi al Pescara. I granata passano nel primo tempo

Dopo il quinto scivolone in campionato, il terzo consecutivo, giunto domenica sera con la disfatta del Castellani di Empoli tornava in campo la Salernitana opposta al Pescara. Successo per 2-0 per i padroni di casa con Gondo e Cicerelli in rete. Per il match valevole per il diciannovesimo turno di Serie B i granata di Fabrizio Castori, in zona play-off con 31 punti dopo 18 giornate, erano impegnati in casa contro gli abruzzesi. Ad aspettare i campani i padroni gli ospiti guidati in panchina dal tecnico Roberto Breda, in piena zona play-out in graduatoria con quindici lunghezze di ritardo dagli avversari di giornata. Allo stadio Arechi, nel match delle ore 16:00, la direzione di gara tra granata e biancazzurri era affidata al sig. Valerio Marini appartenente alla sezione arbitrale di Roma I.

Salernitana-Pescara: il primo tempo

La Salernitana parte subito forte colpendo in avvio di gara il Pescara. Al 9′, sugli sviluppi di un corner, Djuirc tocca di testa per Gondo che porta cosi avanti i granata. La risposta abruzzese giunge al 16′ con l’ex Maistro che alza, però, troppo la mira. Al 25′ giunge il raddoppio dei padroni di casa: Cicerelli approfitta di uno svarione difensivo per calciare, dai sedici metri, in maniera potente alle spalle di Fiorillo, I biancazzurri provano ad accorciare le distanze in due occasioni: al 31’Galano mette di poco sul fondo mentre al 40′ è ancora Maistro ad andare vicino alla rete.

La ripresa

Il secondo tempo vede un Pescara più tonico mettere in difficoltà la Salernitana. Galano spreca al 9′ da ottima misura calciando in maniera debole e dopo 120 secondi sfiora il palo di testa, su un cross di Ceter. Con il passare dei minuti la gara cala di intensità, complice la tanta pioggia caduta sullo stadio Arechi. Il resto della ripresa è avaro di emozioni: la Salernitana supera per 2 a 0 il Pescara e sale a quota 34 punti al secondo posto momentaneo in classifica. La squadra di Breda, invece, resta ferma a 16 lunghezze che valgono la penultima piazza.

Il tabellino

SALERNITANA (3-5-2): Belec; Bogdan, Gyomber, Mantovani (38′ st Aya); Casasola, Coulibaly, Di Tacchio, Capezzi (38′ st Schiavone), Cicerelli (29′ st Kupisz); Gondo (25′ st Giannetti), Djuric (38′ st Tutino).A disp: Adamonis, Veseli, Lopez, Iannoni, Barone. Allenatore: Castori.
PESCARA (3-5-2): Fiorillo, Soresen, Bocchetti, Jaroszynski (38′ pt Machin); Bellanova (18′ st Balzano), Memushaj (35′ st Asencio), Valdifiori, Maistro (18′ st Omeonga), Nzita; Galano, Ceter (35′ st Odgaard). A disp: Alastra, Drudi, Guth, Masciangelo, Busellato, Fernandes, Vokic. Allenatore: Breda
ARBITRO: Marini di Roma (Palermo – Massara)
RETI: 8′ pt Gondo (S), 25′ pt Cicerelli (S)
AMMONITI: Mantovani (S), Maistro (P), Gondo (S), Machin (P), Casasola (S), Giannetti (S). Recupero: 2′ pt- – 5′ st

CONTINUA A LEGGERE
blank

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it