Affetto da covid e con patologie pregresse: muore 86enne di Ascea

Positivo al covid era stato trasferito prima all'ospedale di Vallo e poi a quello di Agropoli dove è deceduto

Il covid fa un’altra vittima tra gli ospiti della casa per anziani di Novi Velia dove una settimana fa è scoppiato un focolaio di casi positivi di coronavirus. Un nonnino di 86 anni di Mandia, nel comune di Ascea, è morto nel reparto covid dell’ospedale di Agropoli, dove era stato ricoverato subito dopo la scoperta della positività. Con la febbre alta, l’anziano era stato prima trasferito all’ospedale San Luca di Vallo della Lucania poi per la criticità delle sue condizioni si era reso poi necessario il trasferimento ad Agropoli.

L’anziano soffriva già di patologie legate all’età, le sue condizioni sono precipitate negli ultimi giorni.

È la seconda morte che si registra tra gli ospiti della struttura di Novi Velia dove sono risultati positivi 29 anziani e diversi operatori.

Al momento nella casa per anziani sono rimasti poco meno di dieci ospiti. Gli altri sono stati trasferiti tra l’ospedale San Luca di Vallo, la struttura covid di Agropoli e l’ospedale Da Procida di Salerno. Lunedì mattina si era registrata la morte di un 88enne di Castellabate, anche lui già sofferente di altre patologie.

CONTINUA A LEGGERE
blank

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it