CalcioSerie DSport

Paternò-Polisportiva Santa Maria: Maggio trascina i cilentani anche in terra siciliana

Nel quinto turno del girone I di Serie D si affrontavano i siciliani del Paternò e la Polisportiva Santa Maria, del tecnico Gianluca Esposito

Quinto turno archiviato per Polisportiva Santa Maria e Paternò che nel pomeriggio di oggi giocavano in terra siciliana allo stadio “Orazio Raiti” di Biancavilla. I cilentani, dopo il pari di mercoledi con il Castrovillari, cercavano ancora punti pesanti in trasferta. La sfida del gruppo I  di Serie D metteva opposti i padroni di casa con 3 punti e due gare da recuperare e gli ospiti con 5 lughezze in graduatoria. La sfida, diretta dal sig. Francesco Lipizer della sezione arbitrale di Verona, vede il match chiudersi con il risultato di 0-2. Prestazione super dei giallorossi del Cilento che con una doppietta di Maggio archiviano il match. Esposito, nella gara odierna. dava spazio, dal primo minuto a Grieco tra i pali con Konios, Campanella, Pastore e Mansi nel pacchetto arretrato. Maio, in cabina di regia, è assistito da Bozzaotre e Citro con Capozzoli e Tandara di supporto a Maggio.

Paterno-Polisportiva Santa Maria: il primo tempo

Partono bene i siciliani che al terzo si rendono subito pericolosissimi con Cozza, la battuta a rete del 5 dei locali termina sul palo. La risposta ospite giunge al nono con Maggio, che calcia sul fondo. Stessa sorte al quarto d’ora per Maio: il centrocampista giallorosso non inquadra lo specchio della porta. Passano altri tre minuti e Capozzoli impensierisce Cavalli, estremo difensore del Paternò, che si ripete 120 secondi dopo su Campanella. Polisportiva Santa Maria ancora viva dopo la mezzora: al 34′ Citro spara al lato, mentre al 36’Cavalli chiude in corner su Capozzoli. Il portiere siciliano però non può nulla al 40′ quando Maggio, in stato di grazia nel Cilento, mette la palla infondo al sacco per il vantaggio dei ragazzi di Esposito.

La ripresa

La seconda frazione parte con il raddoppio dei cilentani che si materializza al 12′. Il direttore di gara comanda la massima punizione in favore della Polisportiva Santa Maria: dagli 11 metri Maggio non sbaglia portando a due le marcature di vantaggio. Il Paternò prova a tornare in partita e al 17′ con Mazzotti cerca la via della porta, senza trovarla, difesa da Grieco. Il cronometro, complice la girandola dei cambi, corre indisturbato sino al 25′ quando è Bozzaotre a provare a mettere la parola fine sul match. A due dal termine è Campanella a cercare gloria in avanti, Cavalli è bravo a non farsi sorprendere Il tiro del centrocampista si spegne però oltre la linea di fondo. Nel recupera non succede più nulla: vince la Polisportiva che sale a quota 8 punti centrando il suo quarto risultato utile consecutivo.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it