Montella PrismArredo
AlburniAttualità

Petina, sindaco rinuncia all’indennità per donare uova di Pasqua

Saranno distribuite a tutti i bambini, fino all'età di 13 anni

PETINA. Dopo Celle di Bulgheria e Caggiano, anche il sindaco di Petina, Domenico D’Amato, concorde con la sua giunta, ha deciso di rinunciare alla sua indennità per regalare un sorriso ai bambini del paese. Il primo cittadino del centro alburnino, infatti, ha scelto di destinare il suo compenso relativo al mese di Gennaio per poter acquistare delle uova di Pasqua. La spesa sarà di circa 600 euro e permetterà di regalare un uovo per tutti i bambini del Comune di Petina, fino all’età di 13 anni.

Uova di Pasqua per bambini i Petina

La decisione del sindaco D’Amato arriva in considerazione della “situazione emergenziale che si è venuta a creare a causa della diffusione dell’epidemia virale da Covid 19”, che ha costretto i bambini a non uscire. Questi anche in seguito alla chiusura delle scuole, “hanno visto grandemente ridotte le proprie capacità relazionali e sono quelli che stanno soffrendo maggiormente in questo periodo di emergenza”.

Nei prossimi giorni l’amministrazione comunale, anche con il contributo dell’indennità degli altri componenti, ha in mente di organizzare altre iniziative in favore dei più piccoli.

Tags
Continua dopo la pubblicità

Katiuscia Stio

Laureata in Filosofia. Inizia l'attività giornalistica nel 1999 collaborando con vari giornali locali, mensili, web e realizzando servizi per una rubrica in onda su Telecolore. E' stata socia di associazioni culturali per la promozione e valorizzazione del territorio di cui ha curato la comunicazione e l'organizzazione e animatrice di gruppi di azione locale. Nel tempo ha collaborato con i quotidiani Cronache, La Città, attualmente è corrispondente de Il Mattino. Dal 2014 entra a far parte della famiglia di Info Cilento.
Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it