Montella PrismArredo
Attualità

Magistrati salernitani in “soccorso” del Tribunale di Vallo

Giudici pronti a proporsi come applicati

VALLO DELLA LUCANIA. Per il Tribunale di Vallo della Lucania le novità potrebbe essere dietro l’angolo. Se l’arrivo dei nuovi magistrati (quattro), previsto in virtù del riconoscimento del palazzo di giustizia vallese come sede disagiata, non avverrà in tempi brevi, più veloce potrebbe essere l’aiuto che giunge da Salerno. La settimana scorsa una delegazione dell’Anm (Associazione Nazionale Magistrati) sezione salernitana, è stata nel Cilento per comprendere da vicino le criticità della sede giudiziaria.

Magistrati in “aiuto” al Tribunale di Vallo della Lucania

I problemi, in particolare la questione dell’assenza di personale, sono stati poi presentati all’attenzione della giunta esecutiva dell’associazione e le risposte che stanno arrivando sono fin ora positive. Il presidente, il giudice Pietro Indinneo, già nei giorni scorsi aveva manifestato la sua disponibilità a svolgere un ruolo presso il palazzo di giustizia vallese ed anche altri magistrati hanno espresso la medesima volontà, proponendosi come applicati presso il Tribunale di Vallo della Lucania. Ciò consentirebbe di superare, almeno parzialmente, la situazione di crisi che vivo il palazzo di giustizia vallese.

Le carenze di personale

Al momento presso il Tribunale di Vallo della Lucania, in seguito a trasferimenti e maternità, si segnalano soltanto sei i magistrati in servizio, compreso il presidente Gaetano De Luca. Secondo i piani del Ministero, invece, ce ne dovrebbero essere dodici, il doppio.

Una situazione che aveva portato nelle scorse settimane il presidente De Luca a sospendere il ruolo civile (leggi qui). Una situazione di emergenza che si aggiunge alle già critiche condizioni del presidio di giustizia cilentano, “eletto” il più lento d’Italia. Secondo un’indagine d Il Sole 24, ore, a Vallo della Lucania ci vogliono in media 1231 giorni per chiudere un procedimento. Un tempo di attesa che è quasi nove volte superiore a quello del Tribunale di Ferrara dove i processi civili si concludono in 147 giorni.

I dati: Tribunale più lento d’Italia

Il Tribunale di Vallo della Lucania è anche il primo dei cinque tribunali italiani più lenti con un tempo di durata del procedimento pari a 3340 giorni per quanto riguarda le risoluzioni delle controversie legate ai contratti bancari; ed è primo in classifica anche per la lunghezza dei processi su proprietà e possesso con 3254 giorni; contratti e obbligazioni con 4822 giorni, pensioni 2558 giorni, assistenza sociale 4769, lavoro dipendente e privato 2348 e nelle locazioni 2418.

Tags

Ti potrebbero interessare

Close

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it