Vallo, la denuncia: manca personale per il servizio psichiatrico

VALLO DELLA LUCANIA. Carenza di personale, nuovo allarme per l’ospedale “San Luca”. Biagio Tomasco, segretario territoriale Nursind, ha inviato una nota ai vertici dell’Asl Salerno per segnalare in particolare i problemi riscontrati dal Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (SPDC). Quest’ultimo, evidenzia Tomasco, “sta riscontrando notevoli difficoltà nella predisposizione dei turni di lavoro mensili, a causa del continuo depauperamento di personale comunque non sostituito”.

Solo ieri è stata trasferita un’altra unità senza che sia stata sostituita andando ad aggravare la situazione “in un quadro generale già compromesso, ed in uno a continue aggressioni del personale da parte di utenti, che inevitabilmente si tramutano in infortunio sul lavoro”.

“A tanto, per il mese corrente, si aggiunge il preannunciato ricorso ad aspettativa per congedo parentale (giusta e innegabile), oltre ad un paventato cambio compensativo con conseguente richiesta dell’unità interessata a fruire delle ferie residue prima del trasferimento stesso”, aggiunge il sindacalista.

Di qui la richiesta di intervenire attraverso una manifestazione di interesse per individuare personale all’interno di tutto il Dipartimento di Salute Mentale o che attinga dalla graduatoria di infermieri a tempo determinato.

Iscrivi anche alla nostra community su Facebook


CONTINUA A LEGGERE

Costabile Pio Russomando

Studente universitario, iscritto alla facoltà di Lettere, inizia l'attività di giornalista nel 2013, collaborando con alcuni mensili cilentani e occupandosi dell'organizzazione di eventi sul territorio.