Terme Cappetta
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Cicerale, campagna elettorale di fuoco: danneggiata auto di una candidata

"Atto molto grave perché è stata attaccata la libertà di pensiero e di certo non un evidente gesto di un ragazzino o di un buontempone".

CICERALE. S’accende ancora di più il clima della campagna elettorale a Cicerale in vista delle prossime elezioni comunali. Risale alla scorsa settimana un episodio che ha creato malcontento e polemiche. Ignoti avevano imbrattato i manifesti della lista Uniti per Cicerale con della vernice di colore rosso sangue (leggi qui). Il caso si era registrato nella frazione di Montecicerale. Dalla lista opposta, “Scriviamo il futuro”, avevano parlato di una ragazzata respingendo ogni ipotesi di ritorsione o atto vandalico volontariamente concepito per danneggiare e incutere timore alla lista avversaria.

“Uniti per Cicerale”, gruppo del candidato sindaco Domenico Corrente, torna però a lanciare accuse. Ieri, infatti, è stata danneggiata la vettura della candidata al consiglio comunale Rosanna Cammarota. Il tutto è avvenuto durante un comizio tenutosi al Capoluogo.

“Di fronte a questo ennesimo episodio codardo – fanno sapere persone vicine alla lista – sentiamo il dovere di comunicare alla cittadinanza il nostro sdegno e la nostra ferma condanna verso queste intimidazioni e, soprattutto, verso gli autori che, con il loro vile comportamento, si qualificano da soli”. “Colpire vigliaccamente delle persone oneste che hanno la sola colpa di essersi impegnati in una competizione elettorale in modo serio e pulito – aggiungono – è un atto inqualificabile”.

Il caso è stato segnalato alle forze dell’ordine: quanto accaduto è stato definito un atto “molto grave perché è stata attaccata la libertà di pensiero e di certo non un evidente gesto di un ragazzino o di un buontempone”.

Tags

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito