blank
blank

Razzismo nei confronti del Magnocavallo? La replica del Licusati Calcio

La formazione di Ascea aveva segnalato possibili atteggiamenti razzisti nei propri confronti

Dopo alcuni giorni di riflessione, il Licusati Calcio con un duro comunicato, tenta di far valere le proprie ragioni dopo i presunti episodi di razzismo nei confronti dei giocatori del Magnocavallo (leggi qui).

Nella tarda serata di ieri, la società presieduta da Saturno, ha provato a far luce su quanto accaduto domenica: “Ci sentiamo in diritto di dire la nostra riguardo la partita di domenica 3 febbraio. Il Licusati affronta il Magnocavallo City sul campo di Ascea. Comincia la partita ed è subito 1-0 per il Licusati grazie ad un gol del neoacquisto Di Muro. Passano 10 minuti ed ecco che l’arbitro assegna un rigore per fallo netto su Di Muro. Saturno Vittorio si presenta dagli 11 metri ma ecco che il portiere del Magnocavallo neutralizza il rigore. Sul fischio dell’arbitro alcuni giocatori avversari entrano in area di rigore e dunque il direttore di gara è costretto a far ripetere il rigore. Qui finisce la partita; il mister avversario, già nervoso per il risultato, entra in campo e costringe i giocatori del Magnocavallo ad abbandonare il terreno di gioco per presunti favoritismi dell’arbitro nei confronti del Licusati. Ci sentiamo di mandare un messaggio a tutti coloro che hanno letto negli ultimi giorni la notizia sui vari giornali. Siamo stati corretti, abbiamo stretto la mano all’avversario come ogni partita senza fare distinzioni di colore e di razza. Su alcuni giornali addirittura è stato detto che l’infortunio del calciatore del Magnocavallo è stato causato da un intervento volontario e ci teniamo subito a smentire. Noi siamo un gruppo di ragazzi, amici, che si divertono giocando a calcio a prescindere da quale sia il risultato. Inoltre i calciatori del magnocavallo hanno lasciato il campo urlando: ‘ITALIA MERDA’. Il calcio non è razzismo, ma divertimento. Forza Licusati”.

Dunque, a quanto pare, la “miccia” è stata accesa e non sono esclusi ulteriori colpi di scena, intanto si attendono le decisioni del giudice sportivo e le intenzioni della dirigenza del Magnocavallo se proseguire o meno il campionato e quindi portare a termine la stagione sportiva in corso.

CONTINUA A LEGGERE
blank

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it