Affare Fatto
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Castelnuovo Cilento: autovelox in arrivo

Comune punta ad "aumentare la sicurezza stradale"

CASTELNUOVO CILENTO. Pugno duro dell’amministrazione comunale per chi viaggia a velocità elevata, mettendo a rischio la propria e l’altrui incolumità. L’Ente, infatti, è pronto ad utilizzare anche degli autovelox per reprimere questo genere di infrazioni.

L’obiettivo dichiarato è quello di aumentare la sicurezza stradale. “Una delle principali cause dei sinistri stradali – fanno sapere infatti da palazzo di città – è l’eccessiva velocità tenuta da parte degli automobilisti”. Pertanto saranno avviati “controlli per sanzionare i contravventori al fine di indurli al rispetto dei limiti stabiliti sul territorio”, intensificando l’azione sanzionatoria.

Ciò non sarà possibile attraverso i soli due agenti di Polizia Municipale in servizio e l’amministrazione comunale, guidata dal sindaco Eros Lamaida, non ritiene opportuno ricorrere all’assunzione di personale straordinario vista anche la scarsezza di risorse finanziarie disponibili. Di qui l’idea di utilizzare strumenti per il controllo elettronico della velocità.

Spetterà agli uffici comunali provvedere alla locazione di apparecchiature da posizionare sulle strade che attraversano il territorio comunale.

Castelnuovo Cilento si aggiungerebbe così al già lungo elenco di comuni che utilizzano autovelox, composto anche da Albanella, Agropoli, Capaccio Paestum, Rutino e Vallo della Lucania.

Tags

5 commenti

  1. L’articolo dice quasi tutta la verità. Non verrebbe,nella volontà dell’amministrazione,installato un autovelox, bensì un “tutor”( strumento che calcola la velocità media),quindi,meno ” invasivo” dello stesso autovelox. Il ” tutor” poi,rientrerebbe in un piano di sicurezza stradale molto più ampio che svaria da: 1- rifacimento di tutta la segnaletica stradale sia orizzontale che verticale;2 – installazione di apparecchiatura denominata pedone sicuro da installare presso due punti del nostro territorio;3-adozione di sistemi di video sorveglianza su punti strategici del territorio comunale . Ricordo a me stesso che la prefettura di Salerno con una circolare del 2012 invitava i comuni attraversati dalla 430 a ” intensificare i controlli anche attraverso l’adozione di sistemi di controllo elettronico della velocità”. Non capisco la vergogna che dovrebbe provare l’amministrazione cercando invece di ” fare sicurezza”. E poi,rispettare i limiti è un segno di civiltà,al netto delle illazioni speculative che si vogliono fare.

  2. I limiti sono ampiamente sottostimati da parte della provincia per cautelarsi rispetto a probabili denunce che gli potrebbero derivare per incidenti dovuti alla scarsissima manutenzione effettuata. Quindi il cittadino paga due volte: una perché usufruisce di viabilità medievale, un altra perché è costretto a pagare multe inique se apoena appena non preme il freno e inserisce la terza quando percorre la superstrada in discesa! E questo unicamente (diciamoci la verità!!) per rimpinguare le casse comunali: lo sappiamo che sono esigue, e capiamo che occorre una nuova tassa per risollevarle. Ma sono davvero troppe! A danno della già miserabile econimia locale. Basta!

  3. i limiti di velocità sono stabiliti dal codicve in basxe al,le classificazioni delle strade.! i piani del traffico li devono adottare solo i comuni superiori ai 5.000 residenti.! I vigili di Castelnuovo sono due sulla carta ma uno fa il tecnico.! Con l’autovelox oltre 15 anni fa già stava fallendo tale Ente, un ritorno al passato quindi.! se cedrcate ancora consulenza dovete pagare adesso.!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

E' stato rilevato Adblock

Per favore disabilita Adblock su questo sito