Tolomeo
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Camerota: reflui in mare, divieto di balneazione sul litorale della Calanca

Interventi in corso per riparare il guasto

CAMEROTA. In seguito alla comunicazione del Dipartimento Provinciale dell’Arpac di Salerno, il sindaco di Camerota, Mario Scarpitta, ha firmato un’ordinanza con cui vieta la balneazione presso il litorale della Calanca.

Il provvedimento giunge in seguito ad un guasto alla condotta sottomarina dell’impianto di trattamento dei reflui che ha portato a degli sversamenti in mare la scorsa settimana. Un problema registrato già in passato e che prevede degli interventi di sistemazione che inizieranno già questa mattina. Per fortuna lo sversamento è avvenuto a largo, tra la torre delle Vele e l’isola delle Sirene. A scopo precauzionale, però, è arrivato l’ordinanza del primo cittadino finalizzata a limitare la balneazione. Una volta riparato il guasto sarà necessario eseguire nuove analisi per verificare che il problema sia stato risolto e che la qualità del mare sia ritornata nella norma.

Tutta la costa ricadente nel territorio del Comune di Camerota ha una classificazione “Eccellente” secondo gli ultimi rilevamenti dell’Arpac. In queste settimane, inoltre, sono in corso i lavori di realizzazione dell’impianto di depurazione. Un’opera importante sia per migliorare la qualità dei servizi che per ottenere il riconoscimento della Bandiera Blu da parte della Fee: nonostante Marina di Camerota sia una delle località più apprezzate per qualità delle acque, infatti, la presenza di impianti di depurazione è requisito necessario per ottenere il vessillo.

Tags

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare