Studio Di Muro
AttualitàCilentoIn Primo Piano

Ecco tutte le novità del Frecciarossa in Cilento

Non mancano polemiche: "Troppe fermate"

Il Frecciarossa sarà in Cilento anche nella prossima estate. Era stato già confermato nei mesi scorsi, mancavano i dettagli sull’inizio del servizio e gli orari. Ora si conoscono anche quelli. Si parte ufficialmente il 15 giugno e si andrà avanti per l’intera stagione estiva.

Le novità

Due le novità: la prima il potenziamento del servizio che sarà attivo non più soltanto il sabato e la domenica ma anche il venerdì, con due corse giornaliere, da e per Milano Centrale. La seconda novità riguarda le fermate. A sud di Salerno saranno ben 4: Agropoli, Vallo della Lucania, Centola – Palinuro – Marina di Camerota e Sapri. Lo scalo di Centola è la new entry e prevale su Pisciotta che pure aveva avanzato richiesta per una fermata dell’alta velocità.

Fermate, orari e prezzi

La partenza da Milano Centrale sarà alle 7.30. Fermate a Bologna Centrale (8.25), Firenze Santa Maria Novella (9.08), Roma Tiburtina (10.29), Roma Termini (10.53), Napoli Centrale (12.20), Salerno (12.58), Agropoli-Castellabate (13.24), Vallo della Lucania-Castelnuovo (13.38), Centola-Palinuro-Marina di Camerota (13.56), Sapri (14.04). Il viaggio durerà complessivamente poco meno di 7 ore. I prezzi partono da 49.90 euro. Il ritorno è alle 14.52 da Sapri e arrivo a Milano Centrale alle 21.45.

Le polemiche

Alla soddisfazione dei sindaci per l’arrivo del Frecciarossa, in particolare quelli di Centola e Camerota, si contrappongono le polemiche di chi, invece, ritiene eccessivo il numero di fermate. “Con quattro fermate a sud di Salerno, più che un Frecciarossa questo treno è un Intercity”, è il commento ricorrente. Il disagio maggiore è segnalato da chi scende a Sapri, la stazione che nel 2017 ha fatto registrare il maggior numero di viaggiatori. Ad usufruire dello scalo del Golfo di Policastro, infatti, anche coloro diretti in Basilicata e Calabria.

Ulteriori critiche arrivano da Pisciotta. Lo scalo ferroviario, infatti, si era candidato per una fermata essendo più vicino rispetto a Centola alle località costiere di Caprioli, Palinuro e Marina di Camerota e anche quello meglio collegato. Il primo cittadino di Centola, Carmelo Stanziola, si prepara però a garantire servizi a chi scenderà allo scalo di Centola. “Già oggi – spiega – convocherò le ditte di trasporti per organizzare al meglio i collegamenti”.

Tags

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbero interessare