CilentoIn Primo PianoSport

Serie D: super Gelbison! Battuta la capolista

Vittoria di misura contro l’Ercolanese

Una buona Gelbison riesce nell’intento di fermare al “Morra” la capolista Ercolanese. Finisce 1 a 0, un risultato importante considerato che fin ora i granata in sei partite non avevano mai perso, riuscendo a conquistare ben cinque vittorie ed un pareggio.

A Vallo della Lucania è la prima della classe a fare la gara. Nei primi dieci minuti Sorrentino è tre volte pericoloso: il numero sette ospite guadagna due corner e fa la barba alla traversa. Tutto lascia presagire ad un match facile per gli ercolanesi e invece col trascorrere dei minuti la Gelbison prende le misure agli avversari, si difende bene e concede pochi spazi agli attaccanti ospiti.

La compagine napoletana, quindi, deve affidarsi a delle conclusioni dalla distanza per provare ad impensierire D’Agostino. Al 25′ è proprio Sorrentino a testare i riflessi dell’estremo difensore vallese con un bolide dal limite deviato in corner. Nel finale si vedono avanti i rossoblu con una conclusione da distanza ravvicinata di Liguori, ma Mascolo devia in corner. Nel finale prima Ausiello, poi l’agropolese Rekik, infine Costantino, provano a cambiare il risultato ma senza effetto.

La ripresa si apre subito con un’occasione da moviola: Tedesco finisce a terra in area ma per l’arbitro è simulazione e per il numero 18 (subentrato nell’intervallo a Costantino), scatta l’ammonizione. I granata reclamano il rigore anche una manciata di minuti dopo per una presunta trattenuta di Varchetta, ma anche in questo caso il direttore di gara fa proseguire. Al 10′ mister De Felice prova ad osare di più ed inserisce Passaro per Uliano. Il neoentrato, su ripartenza, al 13′ tenta un cross insidioso che Mascolo respinge, Liguori raccoglie e tenta la conclusione ma la palla va fuori. Gli ultimi venti minuti sono un assedio dell’Ercolanese che ha diverse buone occasioni con Tedesco e Giacobbe, ma D’Agostino risponde sempre presente.

Al 47′, quando la gara sembrava indirizzata sullo 0 a 0, l’arbitro assegna un calcio di rigore ai vallesi. Sul dischetto si presenta Manzillo che non sbaglia. Finisce 1 a 0 e per i tifosi vallesi è festa sugli spalti.

@Riproduzione riservata
Continua a leggere
Continua dopo la pubblicità

Costabile Pio Russomando

Studente universitario, iscritto alla facoltà di Lettere, inizia l'attività di giornalista nel 2013, collaborando con alcuni mensili cilentani e occupandosi dell'organizzazione di eventi sul territorio.

Ti potrebbero interessare

Hai Ad Block Attivo

Disattiva Ad Block su questo sito se vuoi continuare a leggere InfoCilento.it