Nidi di rondine con pulli in avanzato stato di crescita distrutti, scatta l'esposto - Info Cilento
Montella Prisma Arredo
Casa San Pio
Caseificio Campolongo
Plasticart
Attualità

Nidi di rondine con pulli in avanzato stato di crescita distrutti, scatta l’esposto

rondini_oasi

Il caso è stato segnalato presso l’oasi Jacolina. Presentato esposto alla forestale, al comune, al Parco e alla Procura della Repubblica.

Nidi di rondine con pulli in avanzato stato di crescita distrutti, scatta l’esposto

Il caso è stato segnalato presso l’oasi Jacolina. Presentato esposto alla forestale, al comune, al Parco e alla Procura della Repubblica.

Per il terzo anno consecutivo nidi di rondine con pulli, già in stato avanzato di crescita, vengono distrutti da ignoti sotto la tettoia della fontana dell’oasi Jacolina nel comune di Celle di Bulgheria in pieno Parco del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. A lanciare l’allarme Paolo Abbate, attivista per l’ambiente, già esponente del WWF che ha presentato sul caso un esposto.
“Siamo davanti ad evidente violazione del D.P.R del 5/6/1995, art 3/1a (sono vietate la cattura, l’uccisione, il danneggiamento e il disturbo della fauna selvatica…): pertanto quest’anno, anche dietro nostro suggerimento, è stata installata una videocamera di sorveglianza in tempo debito”.
“Malgrado ciò – precisa – l’odioso crimine si è ripetuto, probabilmente perché le rondini sporcavano il pavimento della fontana. Adesso una nuova coppia ci sta riprovando su un’altra trave della tettoia”.
E’ stato inviato un esposto al sindaco di Celle, alla Forestale di Vallo della Lucania, al Parco e alla Procura in cui si chiede “se le video camere erano in funzione ed in caso positivo di individuare i responsabili”.

Top
Ti suggeriamo di leggere Attualità, Homepage
NIcola Botti
Vallo della Lucania, presentato il programma della lista ‘La Forza del Futuro’

spiagge pulite
Legambiente invita a rispettare l’ordinanza comunale per la salvaguardia delle dune

pellegrino_parco3
Parco del Cilento cerca nuovo direttore, il 30 settembre scade l’incarico di De Vita

Chiudi