Auletta Turismo. Scopri il comune di Auletta

Advertisement

Auletta e il mito di Auleto, il compagno di Palinuro.

La storia di Auletta

Secondo la leggenda le origini di Auletta risalgono al viaggio compiuto da Enea dalla città di Troia a Roma. Durante questo viaggio, il nocchiero Palinuro, scelto da Nettuno come vittima sacrificale, venne sepolto dall’inseparabile compagno Auleto sulla costa cilentana. Auleto rimase in queste terre, fermandosi sulle rive del fiume Tanagro, ai margini della foresta di Lontrano, nei pressi delle grotte dell’Angelo, fondando l’agglomerato urbano che poi prese l’attuale nome. In epoca longobarda, dopo aver subito numerosi saccheggi ed epidemie, la popolazione si è trasferita sulla sponda destra del fiume Tanagro.

Auletta
Un panorama del comune
Cosa Visitare ad Auletta

Il centro storico, gravemente colpito dal sisma del 1980, conserva ancora il suo fascino. Caratteristica è la piazzetta centrale dalla quale si snodano stradine anguste e scalette che attraversano l’abitato. Da visitare il castello marchesale risalente al XII secolo, la chiesa di Santa Maria delle Grazie dell’XI secolo, i palazzi gentilizi e il casino dei monaci, dimora estiva dei monaci benedettini. Tra le aree di importanza naturalistica i monti Alburni, il Monte San Giacomo, il fiume Tanagro e la grotta dell’Acqua. A poca distanza le affascinanti grotte di Pertosa-Auletta.

Continua a leggere su InfoCilento.it


Hai Ad Block Attivo

InfoCilento.it è un porale gratuito e si mantiene grazie alla pubblicità. Non adottiamo alcuna forma di pubblicità invasiva, fastidiosa o pericolosa. Per questo se vuoi continuare a usufruire dei servizi di InfoCilento.it disattiva AdBlock per questo sito. Per farlo clicca con il pulsante destro del mouse sull'icona di AdBlock e seleziona "Sospendi su questo sito". In questo modo potrai continuare a visitare InfoCilento.it e accedere a tutti i suoi contenuti. Grazie!