Cardiologo salva la vita ad una donna colpita da un infarto in treno

Ha un malore in treno, medico le salva la vita. È accaduto a Salerno. La signora, una donna di origini calabresi, lamentava un forte dolore allo stomaco, il dottore Giuseppe Colangelo, ora in servizio all’ospedale di Nocera e prima ancora al “Curto” di Polla si rende subito conto che non si tratta di un semplice mal di pancia ed allerta subito il 118 per fare in modo che alla prima fermata possibile del treno possa esserci un’ambulanza già pronta.

Il racconto dell’accaduto

Cerco di tranquillizzare la signora visitandola solamente con il solo fonendoscopio – racconta il medico – da cui non mi separo mai. Per precauzione faccio portare il DAE (defibrillatore semiautomatico) vicino a me. Mancano pochi minuti all’arrivo in stazione dove ci attende una ambulanza munita di elettrocardiografo e non solo. Dopo aver somministrato una compressa di Cardioaspirina, grazie ad un signore, facilito assieme ai miei colleghi del 118 le operazioni di trasporto della signora che, piangendo, non finiva di ringraziarmi per non averla lasciata sola. Dopo 15 minuti circa mi arriva la chiamata del collega del 118 a cui avevo dato il mio contatto telefonico e mi dice che la signora era stata colpita da un infarto”.

Una storia a lieto fine

La storia si è conclusa con un lieto fine.

Un episodio simile si era verificato alcune settimane fa quando Ines Carrato, un giovane medico di Vallo della Lucania, con un massaggio cardiaco ha salvato la vita al passeggero sessantacinquenne del treno Roma-Milano.

CLICCA PER LEGGERE TUTTO L’ARTICOLO
Pulsante per tornare all'inizio