Abusi edilizi nel Parco del Cilento: arriva la decisione dei giudice

Tribunale revoca il sequestro da parte del Gip. Il bene dovrà essere restituito al proprietario

Abusi edilizi nel territorio del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Immobile sequestrato, ora il Tribunale di Vallo della Lucania revoca il provvedimento.

Abusi edilizi: i fatti

Nel settembre 2021 la Polizia municipale aveva proceduto al sequestro nel territorio del comune di Centola di un fabbricato. Gli agenti, infatti, avevano rilevato che sul bene si stavano effettuando dei lavori di restauro e ricostruzione in assenza di permesso a costruire.

Inoltre veniva contestato al proprietario, difeso dall’avvocato Nicola Suadoni, la violazione della normativa ambientale prevista dal T.U. n. 152/06, in quanto non era stato rilasciato nulla osta del Parco del Cilento e autorizzazione paesaggistica.

La decisione dei giudici

Con provvedimento del 18 novembre il Tribunale di Vallo della Lucania ha revocato il decreto di sequestro preventivo disposto dal Gip ed ordinato la restituzione dell’opera al proprietario.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche