Cannalonga: interventi per la potabilizzazione dell’acqua sorgente

Il progetto dei lavori ammonta a € 4.871.046,40

L’amministrazione comunale del Comune di Cannalonga, guidata dal sindaco Carmine Laurito, ha approvato lo studio di fattibilità tecnica- economica per lavori di captazione, trasporto e potabilizzazione acqua sorgente «Sernia».

Cis acqua bene comune, ecco il progetto del Comune di Cannalonga

Il progetto si inserisce nell’ambito della nota dell’agenzia per la coesione territoriale che fa riferimento al contratto istituzionale di sviluppo- CIS Acqua bene comune. Esso prevede un fondo relativo agli anni 2021/2027.

Gli interventi in programma sul territorio comunale di Cannalonga, hanno un quadro di spesa con un totale pari a € 4.871.046,40; di cui € 3.605.000,00 per lavori e € 1.266.046,40 di somme messe a disposizione.

Ecco cosa prevede il Ministro per il Sud e la coesione territoriale

Il Ministro per il Sud e la Coesione territoriale, ha previsto che tutto il territorio nazionale possa proporre ed attivare progetti riguardanti l’area tematica Ambiente e Risorse naturali con particolare riguardo alle risorse idriche, utilizzano le seguenti tipologie di interventi:

  • captazione e accumulo
  • potabilizzazione
  • trasporto e distribuzione
  • fognature
  • depurazione
  • riutilizzo e restituzione all’ambiente della risorsa idrica

L’obiettivo principale del CIS è l’individuazione preliminare delle attività delle amministrazioni interessate e le modalità attuative che consentano d coordinare la realizzazione degli interventi finanziati.

È necessario, in quest’ottica, sviluppare dei singoli interventi che tra loro connessi creino un approccio integrato, attraverso opere infrastrutturali.

Le finalità

Strategicità degli interventi, mediante la valutazione di indicatori ad esempio, gestione delle crisi in caso di scarsità di risorsa idrica, agli interventi che utilizzano tecnologie innovative e a basso impatto ambientale.

Secondo il bando Cis Acqua bene comune, i territori possono esprimere progetti nei seguenti ambiti: captazione e accumulo; potabilizzazione, trasporto e distribuzione; fognature e depurazione; riutilizzo e restituzione all’ambiente della risorsa idrica; monitoraggio dei corpi idrici.

Sempre più Comuni stanno, infatti, stanno procedendo ad attivare progetti al fine di intervenire in quelli che sono punti strategici che necessitano di interventi mirati.

Alla fine degli interventi, i cittadini potranno godere di una rete fognaria che possa soddisfare tutte le esigenze e rispondente alle più moderne tecnologie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ti potrebbe interessare anche