Almanacco 1° novembre, oggi commemorazione di tutti i Santi

Oggi commemorazione di tutti i Santi

Prosegue l’appuntamento con l’Almanacco. Appuntamento che riscuote tanto successo tra i lettori di InfoCilento. Oggi, in primo piano, si celebra la festività di Ognissanti, vediamo quali sono le origini.

Le origini e il significato della festa di tutti i Santi sono molto antiche e si fondono con la cultura delle popolazioni celtiche. Le commemorazioni dei santi, comuni a diverse Chiese, cominciarono ad esser celebrate nel IV secolo.

Le prime tracce di una celebrazione generale risalgono ad Antiochia, e fanno riferimento alla domenica successiva alla Pentecoste. Molte testimonianze, infatti, come la citazione di questa usanza nell’omelia di Giovanni Crisostomo (407) mantenuta fino ad oggi dalle chiese orientali, fanno ricadere questa ricorrenza al giorno del 13 maggio.

Anche Sant’Efrem il Siro (373) parla di questa festa, e la colloca lo stesso giorno. Nella chiesa occidentale, la ricorrenza deriva probabilmente dalla festa romana della Dedicatio Sanctae Mariae ad Martyres.

Si tratta della celebrazione dell’anniversario della trasformazione del Pantheon nella chiesa dedicata alle Vergini e a tutti i martiri, avvenuta proprio il 13 maggio.

Santi del 1° novembre

San Maturino (Sacerdote)San Vigor (Vescovo)Sant’Austremonio (Vescovo)

Significato del nome Raniero

di origine germanica, risale a “Raganhar” e significa “esercito consigliato dagli dei” (“ragin” = consiglio, ispirazione divina; “hari” = esercito). Comparve in Italia alla fine del X secolo. Oggi è moderatamente diffuso nel Centro-Nord.

Proverbio del 1° novembre

Quando brucia la casa, tutti si scaldano.

Aforisma del 1° novembre

Questo solo è negato a Dio: disfare il passato. (Agatone)

Accadde oggi, qualche anno fa

1993 – Nasce l’Unione Europea Con l’entrata in vigore del Trattato di Maastricht inizia un percorso politico cruciale per il Vecchio Continente, che ha come obiettivo il raggiungimento, avvenuto nel 1999, dell’unificazione economica-monetaria: è l’atto di nascita formale dell’Unione Europea.

1962 – Primo numero di Diabolik Un misterioso caso di omicidio in un castello porta l’ispettore Ginko sulle tracce di un ladro senza scrupoli, in grado di assumere qualsiasi sembianza grazie a sofisticate maschere.

E’ la prima apparizione di Diabolik, protagonista dell’albo a fumetti Il re del terrore, pubblicato dall’Astorina al prezzo di 150 lire.

Nelle edizioni successive apparirà anche Eva Kant, con cui il furfante in calzamaglia nera farà coppia fissa in tutte le sue avventure.

1604 – L’Otello di Shakespeare debutta a Londra Negli splendidi saloni del Whitehall Palace di Londra (con le sue 1500 stanze considerato il più grande palazzo d’Europa, e forse del mondo, fino al 1698, quando un incendio lo distrusse.

Sei nato il 1° novembre? Ecco le tue caratteristiche

Sei affascinato da tutto ciò che è misterioso e qualche volta la tua curiosità ti crea dei problemi che però, grazie anche ad un pizzico di fortuna, riesci sempre a superare brillantemente. Nel lavoro dai il meglio di te nelle situazioni più difficili, e sei apprezzato per questo. In amore impara a dare di più e frena la gelosia.

Celebrità nate in questo giorno

1962 – Anthony Kiedis È il leader del gruppo rock Red Hot Chili Peppers, che ha fondato nel 1983 insieme a due compagni di scuola, il bassista Michael “Flea” Balzary e il chitarrista Hillel Slovak.

1953 – Lello Arena Con Massimo Troisi ed Enzo Decaro ha formato un trio comico, La Smorfia, tra i più riusciti della storia del teatro e modello insuperabile per generazioni di comici e cabarettisti.

1905 – Aldo Fabrizi Personalità simbolo della romanità nel cinema, Aldo Fabrizi è stato uno dei migliori attori italiani del Novecento. Romano “de Roma”, nacque in una famiglia modestissima e, rimasto presto orfano, fu costretto a fare i lavori più umili, prima di muovere i primi passi nel varietà. Dal suo vissuto personale trasse ispirazione per le numerose macchiette, che lo resero celebre prima a teatro e poi in TV.

1963 – Antonella Elia Nata a Torino, lavora nel mondo dello spettacolo come attrice, soprattutto di teatro, e showgirl. Lanciata come soubrette in TV da Corrado ne “La Corrida”, partecipa poi a due stagioni di “Non è la Rai”.

La sua popolarità cresce grazie a programmi popolarissimi tra i giovani come il Karaoke, dove affianca Fiorello, e alle lunghe collaborazioni con mostri sacri della televisione italiana

Scomparsi oggi:

2009 – Alda Merini La maggiore poetessa italiana del secondo Novecento, autrice di versi di rara intensità in equilibrio tra dolore e follia. Nata a Milano, in una famiglia di modeste condizioni economiche, studiò pianoforte e a quindici anni esordì come autrice, scoprendo l’anno dopo quel male interiore, noto come sindrome bipolare, che l’accomunava ad altri grandi poeti del passato: da Charles Baudelaire a Lord Byron, da Francis Scott Fitzgerald a Virginia Woolf.

Ti potrebbe interessare anche