“Etichetta la cassetta”: l’iniziativa di Poste Italiane arriva nel Cilento

Qui 5600 cittadini con cassetta “anonima” stanno ricevendo dall’Azienda una comunicazione che li invita ad apporre le etichette con il proprio nome e cognome sulle cassette domiciliari e sul citofono condominiale

Anche in otto comuni di Cilento, Vallo di Diano e Piana del Sele arriva “Etichetta la cassetta”. Si tratta di una iniziativa di Poste Italiane che coinvolge quindici comuni salernitani, almeno in questa prima fase. Nello specifico: Agropoli, Battipaglia, Cava de’ Tirreni, Contursi Terme, Eboli, Giffoni Vallepiana, Maiori, Nocera Superiore, Polla, Roccadaspide, Sala Consilina, Sapri, Scafati, Vallo della Lucania e la stessa Salerno.

Etichetta la cassetta: l’iniziativa

Qui 5600 cittadini con cassetta “anonima” stanno ricevendo dall’Azienda una comunicazione che li invita ad apporre le etichette con il proprio nome e cognome sulle cassette domiciliari e sul citofono condominiale. Le etichette da utilizzare, a strappo e adesive, sono state incluse gratuitamente nella lettera di avviso.

Poste Italiane punta così a migliorare la qualità del servizio. L’iniziativa ha interessato direttamente i cittadini sensibilizzandoli sull’importanza della presenza dei nominativi corretti per il regolare esito del recapito.

Presto saranno interessati da questo intervento anche i comuni con meno di 5mila abitanti, un segmento significativo di popolazione.

Il progetto dell’azienda

Con il progetto “Etichetta la cassetta” circa 200.000 cittadini italiani sono invitati anche a comunicare l’indirizzo aggiornato a tutti i propri mittenti abituali, in particolare i fornitori delle utenze.

Inoltre l’Azienda ha avviato un percorso di collaborazione con le istituzioni locali per intervenire sulla toponomastica, per rendere efficace il servizio, soprattutto nei territori periferici.

Ti potrebbe interessare anche