Agropoli, interventi alla rete fognaria e alla condotta sottomarina. I dettagli

Un'opera di circa 5 milioni di euro presentata all'Agenzia per la Coesione del Territorio. Ecco il progetto di Agropoli

L’amministrazione comunale di Agropoli, guidata dal sindaco Roberto Mutaliapassi, ha approvato il progetto di completamento della rete fognaria e della rifunzionalizzazione della condotta sottomarina.

Rifunzionalizzazione della rete fognaria ad Agropoli, ecco il progetto dell’Ente

Un’opera da circa 5 milioni di euro candidata a finanziamento presso l’Agenzia per la Coesione del Territorio. Il termine per presentare le proposte progettuali è stato prorogato al 10 ottobre 2022. Una scelta finalizzata a venire incontro alle richieste in tal senso giunte dalle Regioni e da altri Enti interessati a partecipare al CIS.

Le proposte saranno verificate anche con riferimento alla complementarietà e integrazione rispetto ad altri investimenti già finanziati, in corso di realizzazione o già realizzati tra questi in primis le misure del PNRR. Secondo il bando Cis Acqua bene comune, i territori possono esprimere progetti nei seguenti ambiti: captazione e accumulo; potabilizzazione, trasporto e distribuzione; fognature e depurazione; riutilizzo e restituzione all’ambiente della risorsa idrica; monitoraggio dei corpi idrici.

Le finalità del progetto

Il Comune di Agropoli ha voluto puntare sulla nuova rete fognaria per adeguare e prolungare la condotta sottomarina.  Importanza vitale per un territorio che vive soprattutto nei mesi estivi e dell’economia legata al mare.

La spesa è complessivamente di 4.930.000 di euro; di cui 3.755.070,34euro per lavori. Questi porteranno all’adduzione di nuove condutture così da poter raggiungere aree più remote del territorio agropolese.

I vantaggi

A completamento dell’opera nuove famiglie potranno usufruire della rete fognaria e magari attraverso il riammodernamento della rete sottomarina offrendo un mare decisamente più pulito a cittadini e turisti che arrivano in Città.

Ti potrebbe interessare anche