La ricetta, prepariamo gli spaghetti alle patelle cilentane

Un tipico primo piatto di mare, ecco tutti gli ingredienti e il procedimento

Gli spaghetti alle patelle cilentane sono un primo molto gustoso, arricchito dal sapore dai frutti di mare facilmente reperibili sulla costa del Cilento, a differenza delle più note cozze e vongole. Si tratta di una ricetta molto diffusa nel Cilento, specialmente tra i pescatori.

Ecco gli ingredienti per la preparazione degli spaghetti alle «patelle cilentane»

  • 500 g di spaghetti
  • 1 kg di patelle cilentane
  • 6 pomodorini
  • 1 rametto di prezzemolo
  • 1 peperoncino
  • 1 bicchiere di vino bianco
  • olio EVO del Cilento
  • 1 spicchio di aglio
  • sale

Il procedimento

La prima operazione da compiere, se avete comprato patelle non sgusciate, è quella di staccare i frutti di mare dalla conchiglia, immergendole in un pentolino coperto sul fuoco con poca acqua per qualche minuto. Si dovrebbero staccare da sole dal guscio o potete farlo voi per quelle rimaste ancora attaccate.

Fate soffriggere nell’olio bollente il peperoncino e l’aglio fino a quando non diviene dorato.

Aggiungete le patelle sfumate al vino, i pomodorini e un pizzico di sale. Mescolate il tutto e lasciate cuocere a fiamma bassa per qualche minuto, fino a quando la salsa non avrà la giusta densità. Versate gli spaghetti e un pizzico di sale in una pentola con acqua bollente.

Quando la pasta è al dente scolatela e versatela nella padella con il sugo di patelle cilentane aggiungendo del prezzemolo tritato. Saltate il tutto nella patella sul fuoco per qualche istante, aggiungendo acqua se serve.

Servite gli spaghetti alle padelle cilentane accompagnandoli con un bel bicchiere di vino bianco del Cilento.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.