Gioca con l’alcool: giovane ustionato ad Eboli

Per il ragazzino, 11 anni, si è reso necessario il trasferimento presso l'ospedale Cardarelli di Napoli

Giocare con l’alcool e utilizzarlo vicino a fonti di calore può essere rischioso e addirittura portare a conseguenze drammatiche. Più volte si sono registrati incidenti domestici. L’ultimo nella giornata di ieri ha visto sfortunato protagonista un giovane residente ad Eboli, rimasto ustionato e ricoverato in ospedale in prognosi riservata.

Gioca con l’alcool: giovane ustionato. Il caso

Stando alle prime ricostruzioni l’11enne, residente a Campolongo insieme alla famiglia d’origine rumena, stava giocando con una bottiglia di alcool. All’improvviso una fiammata e il ragazzino è stato travolto dal fuoco. Il giovane è rimasto ustionato sul corpo. Le urla strazianti hanno allarmato i genitori che hanno allertato il 118. I sanitari hanno disposto il trasferimento presso l’ospedale Cardarelli di Napoli che dispone di un centro dedicato ai grandi ustionati.

Il giovane è ricoverato in prognosi riservata ma non è fortunatamente in pericolo di vita, tuttavia risulta ustionato all’addome e al torace. Il fuoco avrebbe bruciato vestiti e di conseguenza la cute.

Del caso sono stati informati anche i carabinieri della compagnia di Eboli.

Un episodio simile si è registrato alcune settimane fa a Capaccio Paestum. Anche in questo caso una bimba, nel tentativo di accendere il fuoco con dell’alcool, rimase ustionata. Per lei risultò necessario il trasferimento in ospedale.

Un commento

Ti potrebbe interessare anche