Agropoli, addio al centro vaccinale. Nell’area sorgerà un centro polifunzionale

Saranno liberati i locali per consentire l'avvio delle opere di realizzazione di un centro polifunzionale. La vecchia amministrazione riuscì ad ottenere fondi per 5 milioni di euro

Al via la dismissione del centro vaccinale e di altri uffici comunali siti nei locali comunali di via Taverne ad Agropoli. Un provvedimento necessario considerato che lo scorso gennaio, l’allora amministrazione comunale guidata dal sindaco Adamo Coppola, risultò beneficiaria di risorse per cinque milioni di euro per realizzare un centro polifunzionale.

Un centro polifunzionale ad Agropoli

Nello specifico il progetto prevede l’abbattimento e la ricostruzione con relativo ampliamento dell’immobile che sorge tra via Taverne e viale Lombardia, oggi sede del centro vaccinale, dell’Agropoli Cilento Servizi e di alcune associazioni locali.

Una volta completati i lavori saranno disponibili nuovi spazi che potranno diventare la casa di associazioni, servizi sociali, culturali, educativi e didattici. Il tutto in un’ottica di completa riqualificazione dell’area, che coinvolgerà anche il parco pubblico Liborio Bonifacio. Per quest’ultimo la vecchia amministrazione aveva approvato un progetto di recupero che si attende l’attuale esecutivo possa avviare.

Centro Polifunzionale ad Agropoli
Il centro Polifunzionale ad Agropoli. Sorgerà in via Taverne

Per poter iniziare i lavori risulta quindi necessario liberare tutti i locali che saranno interessati dagli interventi: oltre al Centro vaccinale, saranno coinvolti dai lavori, gli uffici dell’Agropoli Cilento Servizi e i locali fronte strada, che in passato ospitavano alcune sezioni della scuola secondaria di primo grado.

Con quest’opera si completa quel progetto di riqualificazione dell’area che ha già portato alla realizzazione di altri importanti interventi.

Ti potrebbe interessare anche