Chiusura delle scuole nel Cilento: ecco le ragioni dei comuni

Traffico, disagi e caldo. C'è chi apprezza e chi contesta i provvedimenti

In principio erano state Centola, Pisciotta e Camerota a disporre la chiusura delle scuole. Il rinvio del ritorno in aula è stato motivato dall’alto flusso turistico in città, e dai possibili disagi che ne sarebbero derivati. Per gli alunni delle scuole delle frazioni costiere e rispettivi genitori, infatti, raggiungere le scuole, districarsi tra il traffico dovuto alle maggiori presenze sul territorio e trovare parcheggio, poteva significare andare incontro a disagi. Così si è scelto di rinviare il suono della campanella.

Chiusura delle scuole anche a Castellabate

Nella serata di ieri ha preso la medesima decisione anche il sindaco di Castellabate, Marco Rizzo. Pure lui ha sottolineando le criticità per gli studenti collegate alla presenza ancora notevole di turisti in zona.

La scelta di Capaccio Paestum e Agropoli

Diversamente da questi quattro comuni, a Capaccio Paestum ed Agropoli, la scelta di disporre la chiusura delle scuole è stata motivata unicamente dalle condizioni climatiche. Più che i disagi dovuti agli alti flussi di vacanzieri, infatti, sono le alte temperature a preoccupare i sindaci che hanno così rinviato il ritorno in aula.

Le polemiche

La chiusura delle scuole ha diviso i cittadini. C’è chi si mostra preoccupato per la salute del proprio figlio e pertanto plaude all’iniziativa dei sindaci, chi veste i panni del meteorologo e contesta l’ordinanza visto l’imminente abbassamento delle temperature, chi ancora mette in risalto i disagi che subiranno i genitori che lavorano e non hanno possibilità di accudire i propri bambini.

Il dibattito politico sulla chiusura delle scuole ad Agropoli

Nel caso di Agropoli, poi, viste le motivazioni del provvedimento, il dibattito ha coinvolto anche la politica.

«Trovo del tutto fuori luogo la decisione di posticipare l’apertura dell’anno scolastico, prevista per il giorno 13 settembre, al giorno 19 settembre – il commento dell’esponente di minoranza Raffaele PescePrendo atto che l’unica motivazione della scelta sia quella del “protrarsi delle alte temperature”.
Non mi risulta che in paesi che vivono più di noi questo disagio, si sia optato per un posticipo. Non mi risulta altresì che tali temperature rappresentino un pericolo certificato dalla protezione civile. Reputo tale scelta l’ennesimo disservizio dell’ente comunale, così come rappresentato, in danno agli alunni ed alle famiglie».

Sulla chiusura delle scuole è critico anche il consigliere Elvira Serra: «Dobbiamo dare più giorni all’istruzione. Il peggior errore dei nostri tempi è l’ignoranza e non è colpa dei ragazzi se non abbiamo scuole disagevoli che non riescono a garantire né il caldo, né il freddo. Muoverò la mia protesta agli organi competenti. I padri e le mamme che lavorano hanno bisogno delle scuole aperte. Chiudere per il caldo mi sembra una decisione non favorevole per i cittadini», ha detto.

Per l’amministrazione Mutalipassi è la seconda polemica relativa alla scuola. In questi giorni anche i genitori di alcuni studenti della scuola dell’infanzia Mozzilo avevano annunciato di essere pronti alla protesta per la decisione di trasferire una classe dall’istituto di Piazza Mediterraneo al centro. Il rinvio dell’apertura della scuola ha evitato anche la protesta.

83 commenti

  1. Si potrebbe fare meno ponti durante l anno scolastico e recuperare i giorni di ritardo nell apertura della scuola, quando andavano a scuola i miei figli la scuola incominciava il 21 settembre e nessuno aveva da protestare,

  2. Si potrebbe fare meno ponti durante l anno scolastico e recuperare i giorni di ritardo nell apertura della scuola, quando andavano a scuola i miei figli la scuola incominciava il 21 settembre e nessuno aveva da protestare,

  3. Ora fa caldo, poi farà freddo, poi faranno quattro gocce d’acqua e qualcuno pregherà la protezione civile che possa in qualche modo emanare allerta rossa… e buona sarà la scusa per chiudere periodicamente in base alle condizioni climatiche. Credo che il Cilento sia l’unica zona in Italia a giocare in questo modo. Ma la cosa ancora più ridicola è il traffico (ma ci siete stati a Napoli, a Roma…? )

  4. Ora fa caldo, poi farà freddo, poi faranno quattro gocce d’acqua e qualcuno pregherà la protezione civile che possa in qualche modo emanare allerta rossa… e buona sarà la scusa per chiudere periodicamente in base alle condizioni climatiche. Credo che il Cilento sia l’unica zona in Italia a giocare in questo modo. Ma la cosa ancora più ridicola è il traffico (ma ci siete stati a Napoli, a Roma…? )

  5. Cioè non si vuole portare i bambini a scuola perchè c’è traffico e non si trova parcheggio? Allora lo vedete che meritiamo l’estinzione.

  6. Cioè non si vuole portare i bambini a scuola perchè c’è traffico e non si trova parcheggio? Allora lo vedete che meritiamo l’estinzione.

  7. Secondo me in Africa, Egitto, Brasile, Arabia Saudita ecc sono tutti analfabeti. La fa caldo. Tutto l anno. Siamo alla follia.

  8. Secondo me in Africa, Egitto, Brasile, Arabia Saudita ecc sono tutti analfabeti. La fa caldo. Tutto l anno. Siamo alla follia.

  9. Secondo me in Africa, Egitto, Brasile, Arabia Saudita ecc sono tutti analfabeti. La fa caldo. Tutto l anno. Siamo alla follia.

  10. Scusate eh? Ma il flusso di turisti ,tra l altro ora stranieri e in aumento, prosegue fino a novembre e quindi non di aprono le scuole fino a novembre? Ma davvero state facendo? E nel resto d Italia con luoghi turistici attivi 365 giorni l anno che fanno, restano a casa ? Mah

  11. Scusate eh? Ma il flusso di turisti ,tra l altro ora stranieri e in aumento, prosegue fino a novembre e quindi non di aprono le scuole fino a novembre? Ma davvero state facendo? E nel resto d Italia con luoghi turistici attivi 365 giorni l anno che fanno, restano a casa ? Mah

  12. Scusate eh? Ma il flusso di turisti ,tra l altro ora stranieri e in aumento, prosegue fino a novembre e quindi non di aprono le scuole fino a novembre? Ma davvero state facendo? E nel resto d Italia con luoghi turistici attivi 365 giorni l anno che fanno, restano a casa ? Mah

  13. Caldo,freddo, traffico……vale solo per la scuola? Gli altri settori lavorativi? Cosa dovrebbe dire un operaio edile 67 enne a lavoro il mese di luglio a 35 gradi?

  14. Caldo,freddo, traffico……vale solo per la scuola? Gli altri settori lavorativi? Cosa dovrebbe dire un operaio edile 67 enne a lavoro il mese di luglio a 35 gradi?

  15. Caldo,freddo, traffico……vale solo per la scuola? Gli altri settori lavorativi? Cosa dovrebbe dire un operaio edile 67 enne a lavoro il mese di luglio a 35 gradi?

  16. Che senso ha aprire scuole per poi richiuderle x le votazioni. Si possono tranquillamente aprire il 1 ottobre. Non trovassero scuse sui programmi quanto poi molte cose possono essere depennate che non servono a nulla nella vita. Conta la qualità non la quantità. Conta la bravura di un insegnante nel coinvolgere con passione ed amore i ragazzi. La scuola non deve essere un incubo ne un luogo di frustrazione dove ti costringono ad imparare con forza le cose. La scuola deve invogliare ed incoraggiare i ragazzi a dare il meglio di sé soprattutto nelle materie in cui si è portato. La scuola deve essere un luogo dove i ragazzi vanno con piacere ed entusiasmo dove sanno che trovano aiuto per realizzare i propri sogni.

  17. Che senso ha aprire scuole per poi richiuderle x le votazioni. Si possono tranquillamente aprire il 1 ottobre. Non trovassero scuse sui programmi quanto poi molte cose possono essere depennate che non servono a nulla nella vita. Conta la qualità non la quantità. Conta la bravura di un insegnante nel coinvolgere con passione ed amore i ragazzi. La scuola non deve essere un incubo ne un luogo di frustrazione dove ti costringono ad imparare con forza le cose. La scuola deve invogliare ed incoraggiare i ragazzi a dare il meglio di sé soprattutto nelle materie in cui si è portato. La scuola deve essere un luogo dove i ragazzi vanno con piacere ed entusiasmo dove sanno che trovano aiuto per realizzare i propri sogni.

  18. Che senso ha aprire scuole per poi richiuderle x le votazioni. Si possono tranquillamente aprire il 1 ottobre. Non trovassero scuse sui programmi quanto poi molte cose possono essere depennate che non servono a nulla nella vita. Conta la qualità non la quantità. Conta la bravura di un insegnante nel coinvolgere con passione ed amore i ragazzi. La scuola non deve essere un incubo ne un luogo di frustrazione dove ti costringono ad imparare con forza le cose. La scuola deve invogliare ed incoraggiare i ragazzi a dare il meglio di sé soprattutto nelle materie in cui si è portato. La scuola deve essere un luogo dove i ragazzi vanno con piacere ed entusiasmo dove sanno che trovano aiuto per realizzare i propri sogni.

  19. Bisogna cacciare a calci nel sedere questa classe dirigente. L’istruzione è importante, fa parte della formazione dell’uomo e quindi la crescita. I bambini hanno bisogno di studiamo, relazionarsi, giocare, interagire con loro stessi. Hanno bisogno di formarsi nel carattere, la mala gestione della cosa pubblica non può, non deve esistere. Però? C’è un lato fondamentale da tener sempre attivo, i genitori, i cittadini tutti di ogni ordine e grado. Bisogna lottare per una democrazia certa, e un futuro più istruttivo per chi ha voglia di studiare. Bisogna rendersi conto delle difficoltà che hanno questi ragazzi, bisogna rendersi conto di tutto questo disagio sociale che dilaga. Non abbiamo bisogno di “GRETA THUMBERG” perché il grido arrivi al mondo, possiamo farlo anche noi, ma bisogna svegliarsi, non pretendendo che lo facciano gli altri. I BAMBINI SONO FIGLI DI TUTTI NOI, E DEL DOMANI,DOBBIAMO PROTEGGERLI………. NOI!

  20. Bisogna cacciare a calci nel sedere questa classe dirigente. L’istruzione è importante, fa parte della formazione dell’uomo e quindi la crescita. I bambini hanno bisogno di studiamo, relazionarsi, giocare, interagire con loro stessi. Hanno bisogno di formarsi nel carattere, la mala gestione della cosa pubblica non può, non deve esistere. Però? C’è un lato fondamentale da tener sempre attivo, i genitori, i cittadini tutti di ogni ordine e grado. Bisogna lottare per una democrazia certa, e un futuro più istruttivo per chi ha voglia di studiare. Bisogna rendersi conto delle difficoltà che hanno questi ragazzi, bisogna rendersi conto di tutto questo disagio sociale che dilaga. Non abbiamo bisogno di “GRETA THUMBERG” perché il grido arrivi al mondo, possiamo farlo anche noi, ma bisogna svegliarsi, non pretendendo che lo facciano gli altri. I BAMBINI SONO FIGLI DI TUTTI NOI, E DEL DOMANI,DOBBIAMO PROTEGGERLI………. NOI!

  21. Bisogna cacciare a calci nel sedere questa classe dirigente. L’istruzione è importante, fa parte della formazione dell’uomo e quindi la crescita. I bambini hanno bisogno di studiamo, relazionarsi, giocare, interagire con loro stessi. Hanno bisogno di formarsi nel carattere, la mala gestione della cosa pubblica non può, non deve esistere. Però? C’è un lato fondamentale da tener sempre attivo, i genitori, i cittadini tutti di ogni ordine e grado. Bisogna lottare per una democrazia certa, e un futuro più istruttivo per chi ha voglia di studiare. Bisogna rendersi conto delle difficoltà che hanno questi ragazzi, bisogna rendersi conto di tutto questo disagio sociale che dilaga. Non abbiamo bisogno di “GRETA THUMBERG” perché il grido arrivi al mondo, possiamo farlo anche noi, ma bisogna svegliarsi, non pretendendo che lo facciano gli altri. I BAMBINI SONO FIGLI DI TUTTI NOI, E DEL DOMANI,DOBBIAMO PROTEGGERLI………. NOI!

  22. Vedo molti commenti di giustificazione di questa classe dirigente 🤬🤬🤬 questo è il sud giustifichiamo sempre tutti vergognatevi la colpa è degli leccaculi

  23. Vedo molti commenti di giustificazione di questa classe dirigente 🤬🤬🤬 questo è il sud giustifichiamo sempre tutti vergognatevi la colpa è degli leccaculi

  24. Vedo molti commenti di giustificazione di questa classe dirigente 🤬🤬🤬 questo è il sud giustifichiamo sempre tutti vergognatevi la colpa è degli leccaculi

  25. Non vedono il caldo che fa,vogliono solo sbarazzarsi dei bambini, noi di ieri siamo diventati tante persone, laureate è piene di valori con una cultura non indifferente

  26. Non vedono il caldo che fa,vogliono solo sbarazzarsi dei bambini, noi di ieri siamo diventati tante persone, laureate è piene di valori con una cultura non indifferente

  27. Non vedono il caldo che fa,vogliono solo sbarazzarsi dei bambini, noi di ieri siamo diventati tante persone, laureate è piene di valori con una cultura non indifferente

  28. Ai miei tempi tutte queste “accortezze” nemmeno si immaginavano.
    Non oso pensare cosa accadrà nei mesi invernali quando per riscaldare la scuola occorreranno cifre enormi per pagare le fatture. In quel caso chiudiamo le scuole per il periodo invernale o cosa?

  29. Che caldo e caldo… si va in maglietta e pantaloncini e finestre aperte… poi quando farà freddo per risparmiare si poteva stare qualche giorno a casa

  30. Ale ma non sai che da lunedì tornano tutti i turisti al sud, immagina che traffico!!! In verità da lunedì ci saremo solo noi poveri pellegrini!! Non dimenticare che il 25 ci sono le votazioni!!!

  31. Ale ma non sai che da lunedì tornano tutti i turisti al sud, immagina che traffico!!! In verità da lunedì ci saremo solo noi poveri pellegrini!! Non dimenticare che il 25 ci sono le votazioni!!!

  32. Ale ma non sai che da lunedì tornano tutti i turisti al sud, immagina che traffico!!! In verità da lunedì ci saremo solo noi poveri pellegrini!! Non dimenticare che il 25 ci sono le votazioni!!!

  33. Ale ma non sai che da lunedì tornano tutti i turisti al sud, immagina che traffico!!! In verità da lunedì ci saremo solo noi poveri pellegrini!! Non dimenticare che il 25 ci sono le votazioni!!!

  34. Questa è una assurdità posticipare l’apertura delle scuole chi dice x il caldo , ma tra fine maggio e giugno mica nevicava, chi dice x il traffico dei vacanzieri mahh non vedo tanto traffico, una cosa certo la posso dire ho tre bambini tra cui il primo farà la prima media e quest’anno ho contato 32 libri, la seconda farà la quarta elementare e i libri sono 24, il terzo farà la prima elementare e i libri sono 14, dico se incominciamo posticipi feste e maletiempo questi i libri non tengono nemmeno il tempo di aprirli, non facciamo i paragoni che prima si apriva il primo ottobre a quell’epoca avevamo tre libri ed i bambini certamente non erano come oggi, serve istruzione.

  35. Questa è una assurdità posticipare l’apertura delle scuole chi dice x il caldo , ma tra fine maggio e giugno mica nevicava, chi dice x il traffico dei vacanzieri mahh non vedo tanto traffico, una cosa certo la posso dire ho tre bambini tra cui il primo farà la prima media e quest’anno ho contato 32 libri, la seconda farà la quarta elementare e i libri sono 24, il terzo farà la prima elementare e i libri sono 14, dico se incominciamo posticipi feste e maletiempo questi i libri non tengono nemmeno il tempo di aprirli, non facciamo i paragoni che prima si apriva il primo ottobre a quell’epoca avevamo tre libri ed i bambini certamente non erano come oggi, serve istruzione.

  36. Questa è una assurdità posticipare l’apertura delle scuole chi dice x il caldo , ma tra fine maggio e giugno mica nevicava, chi dice x il traffico dei vacanzieri mahh non vedo tanto traffico, una cosa certo la posso dire ho tre bambini tra cui il primo farà la prima media e quest’anno ho contato 32 libri, la seconda farà la quarta elementare e i libri sono 24, il terzo farà la prima elementare e i libri sono 14, dico se incominciamo posticipi feste e maletiempo questi i libri non tengono nemmeno il tempo di aprirli, non facciamo i paragoni che prima si apriva il primo ottobre a quell’epoca avevamo tre libri ed i bambini certamente non erano come oggi, serve istruzione.

  37. Questa è una assurdità posticipare l’apertura delle scuole chi dice x il caldo , ma tra fine maggio e giugno mica nevicava, chi dice x il traffico dei vacanzieri mahh non vedo tanto traffico, una cosa certo la posso dire ho tre bambini tra cui il primo farà la prima media e quest’anno ho contato 32 libri, la seconda farà la quarta elementare e i libri sono 24, il terzo farà la prima elementare e i libri sono 14, dico se incominciamo posticipi feste e maletiempo questi i libri non tengono nemmeno il tempo di aprirli, non facciamo i paragoni che prima si apriva il primo ottobre a quell’epoca avevamo tre libri ed i bambini certamente non erano come oggi, serve istruzione.

  38. Che polemiche inutili e sterili!fa un caldo che si muore e l inverno è lungo! Non succede niente se la scuola inizia più tardi! Prima la scuola iniziava dopo il 20 e non mi pare abbia danneggiato le nostre menti o la preparazione! Quante storie per nulla! In una settimana i figli diventano tutti scienziati! Oppure state voi chiusi in un’aula con il caldo, aule effetto serra!

  39. Che polemiche inutili e sterili!fa un caldo che si muore e l inverno è lungo! Non succede niente se la scuola inizia più tardi! Prima la scuola iniziava dopo il 20 e non mi pare abbia danneggiato le nostre menti o la preparazione! Quante storie per nulla! In una settimana i figli diventano tutti scienziati! Oppure state voi chiusi in un’aula con il caldo, aule effetto serra!

  40. Che polemiche inutili e sterili!fa un caldo che si muore e l inverno è lungo! Non succede niente se la scuola inizia più tardi! Prima la scuola iniziava dopo il 20 e non mi pare abbia danneggiato le nostre menti o la preparazione! Quante storie per nulla! In una settimana i figli diventano tutti scienziati! Oppure state voi chiusi in un’aula con il caldo, aule effetto serra!

  41. Che polemiche inutili e sterili!fa un caldo che si muore e l inverno è lungo! Non succede niente se la scuola inizia più tardi! Prima la scuola iniziava dopo il 20 e non mi pare abbia danneggiato le nostre menti o la preparazione! Quante storie per nulla! In una settimana i figli diventano tutti scienziati! Oppure state voi chiusi in un’aula con il caldo, aule effetto serra!

  42. È qualcosa di vergognoso rinviare l’apertura della scuola per il caldo o per la presenza dì turisti. Come se la scuola fosse un servizio opzionale e subalterno all’economia turistica. Vorrei ricordare che fa caldo ovunque, anche nelle case dove i bimbi staranno.

  43. È qualcosa di vergognoso rinviare l’apertura della scuola per il caldo o per la presenza dì turisti. Come se la scuola fosse un servizio opzionale e subalterno all’economia turistica. Vorrei ricordare che fa caldo ovunque, anche nelle case dove i bimbi staranno.

  44. È qualcosa di vergognoso rinviare l’apertura della scuola per il caldo o per la presenza dì turisti. Come se la scuola fosse un servizio opzionale e subalterno all’economia turistica. Vorrei ricordare che fa caldo ovunque, anche nelle case dove i bimbi staranno.

  45. Anche qui al nord fa ancora caldo ma le scuole riaprono regolarmente domani, anzi le scuole dell’infanzia hanno iniziato il 5 settembre

  46. Anche qui al nord fa ancora caldo ma le scuole riaprono regolarmente domani, anzi le scuole dell’infanzia hanno iniziato il 5 settembre

  47. Anche qui al nord fa ancora caldo ma le scuole riaprono regolarmente domani, anzi le scuole dell’infanzia hanno iniziato il 5 settembre

  48. Ai miei tempi la scuola era aperta anche con 2 metri di neve… Oggi fa caldo… Poverini… Non sia mai sudano in classe poi…. Ma iat a zappa’…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.