Sergio Vessicchio attacca Firenze: Nardella annuncia azione legale contro il blogger agropolese

«Con i soldi che dovrà darci pagheremo la retta delle scuole calcio ai bambini della nostra città che non se la possono permettere»

Il sindaco di Firenze pronto ad intentare una nuova causa contro il blogger agropolese Sergio Vessicchio. Sarebbe la seconda verso di lui avviata dall’amministrazione comunale fiorentina. A finire nell’occhio del ciclone un video pubblicato su Facebook in cui Vessicchio commenta i cori razzisti uditi durante Fiorentina – Napoli. Un episodio condannato dal mondo dello sport e non solo, ma che il blogger agropolese ha giudicato con termini duri, ritenuti offensive dal primo cittadino fiorentino Dario Nardella.

Le accuse di Sergio Vessicchio a Firenze

Queste le parole di Sergio Vessicchio su Firenze e i tifosi fiorentini:

Quanto si è verificato prima, durante e dopo Fiorentina-Napoli è uno scandalo. Le istituzioni devono intervenire: devono fermare Firenze, una città razzista, di delinquenti, di vermi. Per oltre un’ora e mezza, 30mila persone che rappresentano la città e la provincia di Firenze hanno urlato contro la madre di Spalletti, contro Osimhen, contro i napoletani, contro le persone di colore. Ora basta: chiudete quella fogna di stadio, questo cesso d’Italia, perché Firenze è il cesso d’Italia. Piena solidarietà al Napoli, ai tifosi napoletani, a Spalletti, a Osimhen, a tutti i ragazzi di colore. Un razzismo becero, una vergogna, uno scandalo umano. Altro che Dante Alighieri o Michelangelo, i fiorentini sono dei pezzi di m***a: danno un cattivo esempio, Firenze e il suo stadio portano una cattiva immagine per la nostra Nazione, per il calcio italiano.

Le reazioni

Le dichiarazioni hanno innescato dure polemiche, tanto che il sindaco Nardella ha annunciato una nuova azione legale.

«Faremo una nuova azione risarcitoria di fronte a questi ennesimi insulti e con i soldi che dovrà darci pagheremo la retta delle scuole calcio ai bambini della nostra città che non se la possono permettere. Il tifo e il giornalismo sono un cosa, le offese gratuite e la violenza verbale sono ben altro e noi non le lasciamo passare», ha spiegato il primo cittadino.

Le parole del sindaco di Firenze non sembrano scalfire Sergio Vessicchio, che anzi si mostra sicuro di sé: «Ancora una volta il sindaco non prende le distanze dai suoi concittadini e dai tifosi della Fiorentina, dopo tutto quello che da una settimana hanno fatto. La sua demagogia è troppa. Nardella sta facendo campagna elettorale su di me, perché un sindaco che si rispetti non si mette sullo stesso piano dei suoi concittadini quando questi fanno cose sbagliate». Vessicchio ha infine annunciato un nuovo video sulla vicenda.

19 commenti

  1. Ma questo ancora ha un microfono in mano???Non basta le figure di m…da che ci ha fatto fare???Vuole fare la collezione come con le figurine???

  2. E che gli fanno? ne dice di tutti i colori contro il sindaco,assessori,città e la legge non gli ha fatto mai niente.Anzi quelli che offende li vedi che poi sono C@@@@ accucchiat con lui

  3. E che gli fanno? ne dice di tutti i colori contro il sindaco,assessori,città e la legge non gli ha fatto mai niente.Anzi quelli che offende li vedi che poi sono C@@@@ accucchiat con lui

  4. Appena qualcuno riesce a dimenticare la precedente figura di m….. lui, immediatamente, ce ne ripropone un’altra! Genio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.