Agropoli: AAA… Comune cerca scuolabus

Indagine conoscitiva per l'attivazione del servizio di trasporto scolastico

AGROPOLI. Il servizio scuolabus è stato uno dei più richiesti negli ultimi tempi. Dopo l’emergenza covid, infatti, il trasporto scolastico è venuto meno e gli studenti, soprattutto delle periferie, hanno subito non pochi disagi.

Ecco allora che l’amministrazione comunale ha deciso di dare mandato all’Azienda consortile Agropoli Cilento Servizi, una indagine conoscitiva al fine di valutare l’attivazione del servizio di trasporto scolastico. Se ci saranno i presupposti e i costi lo consentano, si ripartirà con il servizio.

Le motivazioni della scelta vengono fornite coralmente da palazzo di città dall’assessore Cianciola e dal sindaco Mutalipassi: «Abbiamo fornito un atto di indirizzo all’Agropoli Cilento Servizi per espletare una indagine conoscitiva tesa all’attivazione del servizio di trasporto scolastico per gli alunni frequentanti le scuole, dall’infanzia fino alla secondaria di primo grado. L’indagine è tesa a comprendere, anche attraverso un business plan, la spesa da sostenere e la potenziale popolazione scolastica che potrebbe usufruire del servizio (attraverso un sondaggio interno a cura dei dirigenti scolastici). Inoltre, si sta comprendendo l’esistenza o meno di bandi del PNRR dedicati all’acquisto di autobus scolastici».

«L’attivazione del servizio di trasporto scolastico potrebbe alleggerire il carico di veicoli durante gli orari di entrata e uscita dagli Istituti scolastici comunali dislocati sul territorio con benefici per l’ambiente e non solo, ma ovviamente va fatta una analisi costi/benefici. Si farà il possibile – concludono da palazzo di città – per ripristinare il servizio, che venne soppresso alcuni anni fa a causa delle poche adesioni».