Santa Marina, allontanato dalla baracca in cui viveva: per il Tar provvedimento legittimo

Il Tar Salerno, con ordinanza del 3 agosto 2022, ha respinto l’istanza cautelare di un cittadino avverso un provvedimento dell’Amministrazione emesso “al solo fine di ridargli la dignità personale e sociale“.

L’uomo viveva da anni in una costruzione degradata fatta di lamiere e in pessime condizioni igienico sanitarie, precisano da palazzo di città. Il Comune di Santa Marina, con ordinanza sindacale, è riuscito a trasferire il cittadino in un’abitazione dignitosa accollandosi le spese per il fitto e le utenze.

Ciò che dispiace è che il disagio umano e sociale sia stato strumentalizzato per fini politici da un avvocato soltanto per creare disturbo all’azione amministrativa, senza minimamente preoccuparsi delle condizioni di vita del povero cittadino. La gravità di quanto successo risiede nel dato di fatto che l’avvocato del ricorrente è un consigliere comunale di minoranza“, spiegano dall’amministrazione comunale.

Il Tar ha rigettato il ricorso in sede cautelare e riconosciuto la legittimità dell’operato dell’Amministrazione Fortunato.

CONTINUA A LEGGERE

Redazione Infocilento

La redazione di InfoCilento è composta da circa trenta redattori e corrispondenti da ogni area del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. E' questa la vera forza del portale che cerca, sempre con professionalità, di informare gli utenti in tempo reale su tutto ciò che accade sul territorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente