Castellabate ricorda Vicente Feola: un cilentano campione del mondo

Una targa dedicata allo sportivo italo-brasiliano nel centro storico di Castellabate

CASTELLABATE. Un cilentano campione del mondo. Ora il Comune di Castellabate è pronto ad omaggiarlo. Si tratta di Vicente Feola, allenatore del Brasile che vinse il suo primo mondiale di calcio, quello che una volta si chiamava Coppa Rimet. Era il 1958. In quella squadra giocavano, tra gli altri, Garrincha e un giovanissimo Pelé.

Un targa per ricordare Vicente Feola

L’amministrazione comunale ha dato il via libera all’apposizione a Castellabate Capoluogo di una targa dedicata allo sportivo italo-brasiliano, su proposta dell’Associazione Fioravante Polito.

Chi era il cilentano campione del mondo

Nato a San Paolo nel 1909, Vicente Italo Feola era il discendente di una famiglia emigrata in sudamerica all’inizio del secolo da Castellabate.

Ha iniziato a giocare a calcio giovanissimo trascorrendo la sua carriera in squadre di San Paolo.

Proprio con il San Paolo ha iniziato la carriera di allenatore culminata con la nazionale del Brasile che porterà a conquistare la prima Coppa del Mondo, in Svezia, nel 1958.

A livello di club ha vinto 2 Campionati Paulisti nel 1948 e nel 1949 con il São Paulo. Vicente Feola è morto nel 1975 all’età di 66 anni.

CONTINUA A LEGGERE

Ernesto Rocco

Inizia l'attività giornalistica nel 2003, collaborando con il mensile "Il Cilento Nuovo". Successivamente diventa addetto stampa dell'U.S.Agropoli 1921, ruolo che manterrà fino al 2013 e che tornerà a ricoprire negli anni successivi. Nel 2005, fonda il portale InfoAgropoli (divenuto poi InfoCilento), di cui è caporedattore. Dal 2012 è collaboratore de "Il Mattino" e dell'agenzia di stampa Mediapress. Si occupa dell'organizzazione e della gestione di uffici stampa con lo studio di comunicazione Qwerty. Conduce programmi radio e tv sui canali di InfoCilento ed è opinionista e corrispondente di alcune televisioni locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Sostieni l'informazione indipendente